Oppido Mamertina celebra il genio del Maestro Mazzullo | ApprodoNews
Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Oppido Mamertina celebra il genio del Maestro Mazzullo Un documentario e un film presentano sullo schermo la vita e le opere dell’artista oppidese

Oppido Mamertina celebra il genio del Maestro Mazzullo Un documentario e un film presentano sullo schermo la vita e le opere dell’artista oppidese
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

L’Associazione Culturale “Mazzullo Opere d’Arte”, in occasione della ricorrenza del XXXV anniversario di morte di Domenico Mazzullo, scultore, pittore e poeta oppidese, lo scorso 29 aprile ha organizzato a Oppido Mamertina una serie di eventi celebrativi per commemorare la figura del celebre artista calabrese. Unitamente all’Amministrazione Comunale di Oppido, il Sodalizio Culturale locale ha voluto dedicare l’intera giornata del 29 aprile, in cui curiosamente ricorrono l’anniversario di nascita e di morte del Mazzullo, con l’intento di mantenere vivo non soltanto il ricordo, ma soprattutto i benefici che l’ opera dell’artista ha rivolto a tutto il territorio calabrese , in termini di edificazione morale, di prestigio culturale, ma anche di vero e proprio sviluppo socio-economico.
L’evento del 29 aprile rientra in un ricco calendario annuale di appuntamenti , collezionati con il titolo di “Anno mazzulliano”, che l’Associazione “Mazzullo Opere d’Arte” ha approntato in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con diversi partner ed Enti paralleli, ma soprattutto con l’adesione al progetto da parte di otto comuni italiani, sei dei quali appartenenti alla piana di Gioia Tauro (Oppido Mamertina, Cinquefrondi, Polistena, Rizziconi, Gioia Tauro) di Reggio Calabria, mentre gli altri due sono extraregionali, nello specifico il comune di Veroli (FR) e il comune di Raiano degli Abruzzi (AQ).
L’appuntamento dello scorso 29 aprile si è svolto presso il Cinema Teatro di Oppido Mamertina. L’ incontro si è aperto con la proiezione del documentario “Memorie di Mazzullo, interviste e immagini”, a cura di Emiliano Chillico. In seguito, durante un’apposita conferenza stampa, è stato presentato il progetto del film “Mazzullo, la casa della bellezza”. Si tratta di un laboratorio sperimentale di cinematografia interamente dedicato alla figura di Domenico Mazzullo. Il progetto vanta la direzione di professionisti come Walter Cordopatri, regista e attore protagonista nel ruolo di Domenico Mazzullo; Nadia e Graziella Mastroieni al trucco e al costume; Domenico Mazzullo fotografo di scena ed Emiliano Chillico alla regia, riprese e montaggio.
Mariano Mazzullo, presidente dell’Associazione “Mazzullo Opere d’Arte”, nonché sceneggiatore e produttore del film, ha affermato: « Il progetto di cinematografia sperimentale che si stringe attorno alla storia di Domenico Mazzullo non nasce da una dedizione nostalgica o da un intento unicamente celebrativo, ma assume rilievo per il valore umano e culturale riconosciuto storicamente nell’artista dalla critica nazionale ed internazionale ». È un prodotto low cost, realizzabile soltanto grazie alla vera passione e al sacrificio che i componenti del cast, i tecnici e tutti gli operatori coinvolti spendono in una causa come quella dell’arte.
Dopo l’intervento dei registi Walter Cordopatri ed Emiliano Chillico, alla conferenza stampa hanno portato il loro saluto: Domenico Giannetta, sindaco di Oppido Mamertina e S.E. Rev.ma Mons. Francesco Milito, vescovo di Oppido Mamertina – Palmi; ai quali sono state consegnate rispettivamente due copie autografe della sceneggiatura.
Al loro intervento sono seguiti i contributi di : Salvatore Foti, sindaco di Terranova Sappo Minulio; Francesco Toscano, Assessore alla Cultura del Comune di Gioia Tauro; Flavio Loria, Assessore alla Cultura di Cinquefrondi; Anselmo Delfa vice sindaco di Cittanova e Katia De Giorgio in rappresentanza del sindaco di Rizziconi.
Alle ore 18.00 nella Chiesa “San Nicola extra moenia” è stata celebrata una messa in suffragio dell’artista. Successivamente, alla presenza delle Autorità Civili e Militari, in Corso Vittorio Emanuele 45 ,nell’abitazione in cui l’artista oppidese ha vissuto dal 1968, è stata scoperta la targa commemorativa in onore di Domenico Mazzullo, composta da Antonio Roselli ed offerta dall’Amministrazione Comunale di Oppido Mamertina.

Partecipa alla discussione