I vicoli di Taurianova | ApprodoNews
Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

I vicoli di Taurianova Gli scorci della città attraverso i disegni di Francesco Fontana

I vicoli di Taurianova Gli scorci della città attraverso i disegni di Francesco Fontana
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Ho notato che non è facile camminare a Taurianova, è da 10 giorni che sono in paese ed ogni volta che devo spostarmi mi viene gentilmente offerto un passaggio.
Ma come si può apprezzare la bellezza di un vicolo, osservare una pianta rampicante che ha preso il posto di una famiglia oramai emigrata al Nord, come si può spiare la conversazione di due anziani seduti in una panchina a piazza Italia, come ascoltare il rumore di piatti e forchette di chi sta mangiando e lascia la porta d’ingresso ancora aperta, in questo sud dove una porta aperta era la continuazione della strada ed era il nostro modo di vivere e di essere comunità.
Come apprezzare con una macchina la bellezza della lentezza che un paese può offrire.
Se non è un giorno di lavoro se non si ha fretta perché non lasciare la macchina per vivere la vera dimensione di un luogo?

i_vicoli_di_taurianova

Discussione (2 commenti)

  1. GIROLAMA RASO

    La penso proprio come te….adoro camminare per i vicoli taurianovesi. Da profana, penso che abbiamo un centro storico meraviglioso, purtroppo non valorizzato come meriterebbe. Quando le mie figlie erano più piccole andavamo in giro per i vicoli a far foto, dopodiché mio marito ne faceva video e li metteva su Youtube….Taurianova vista da Francesca….Bellissimi!

    1. salvatore amuso

      Se il tempo… non fosse così inesorabile… quante tegole cadono dentro le abitazioni…abbandonate…

      VECCHI TETTI
      Lungo,
      la via maestra
      cammino, preso
      dai miei ricordi.

      Infantili,
      giovanili, ma
      adesso maturi.

      Il selciato,
      famigliare
      ai miei stanchi
      passi…
      mi accompagna.

      Alzo gli occhi
      sui vecchi tetti,
      a me tanto cari.
      Qua e là,
      case disabitate
      da tempo.

      Tegole,
      che cadono,
      stanche dell’abbandono.

      Sono state
      testimoni, di tante
      generazioni.
      Anche
      della mia.

      Oggi una,
      domani due… e
      così piano piano,
      tutto il tetto cade.

      Gli eredi… non se ne curano…

      Gli affetti rimangono
      fra le macerie di un tetto…

      Taurianova 31 Maggio 2017 Salvatore Amuso E’ vietata la copia, grazie.

      Se il tempo… non fosse così inesorabile… quante tegole cadono dentro le abitazioni…abbandonate…

      VECCHI TETTI
      Lungo,
      la via maestra
      cammino, preso
      dai miei ricordi.

      Infantili,
      giovanili, ma
      adesso maturi.

      Il selciato,
      famigliare
      ai miei stanchi
      passi…
      mi accompagna.

      Alzo gli occhi
      sui vecchi tetti,
      a me tanto cari.
      Qua e là,
      case disabitate
      da tempo.

      Tegole,
      che cadono,
      stanche dell’abbandono.

      Sono state
      testimoni, di tante
      generazioni.
      Anche
      della mia.

      Oggi una,
      domani due… e
      così piano piano,
      tutto il tetto cade.

      Gli eredi… non se ne curano…

      Gli affetti rimangono
      fra le macerie di un tetto…

      Taurianova 31 Maggio 2017 Salvatore Amuso E’ vietata la copia, grazie.

      Se il tempo… non fosse così inesorabile… quante tegole cadono dentro le abitazioni…abbandonate…

      VECCHI TETTI
      Lungo,
      la via maestra
      cammino, preso
      dai miei ricordi.

      Infantili,
      giovanili, ma
      adesso maturi.

      Il selciato,
      famigliare
      ai miei stanchi
      passi…
      mi accompagna.

      Alzo gli occhi
      sui vecchi tetti,
      a me tanto cari.
      Qua e là,
      case disabitate
      da tempo.

      Tegole,
      che cadono,
      stanche dell’abbandono.

      Sono state
      testimoni, di tante
      generazioni.
      Anche
      della mia.

      Oggi una,
      domani due… e
      così piano piano,
      tutto il tetto cade.

      Gli eredi… non se ne curano…

      Gli affetti rimangono
      fra le macerie di un tetto…

      Taurianova 31 Maggio 2017 Salvatore Amuso E’ vietata la copia, grazie.

Partecipa alla discussione