Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Voodoo, un videogioco tutto torinese Fari puntati sul mercato videoludico Italiano

Voodoo, un videogioco tutto torinese Fari puntati sul mercato videoludico Italiano
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Parlare del mercato videoludico Italiano è sempre un piacere: insomma, non è propriamente “grande”, né autore di titoli tripla A particolarmente citati, ma, soprattutto negli ultimi anni, è stato capace di tirare fuori delle vere e proprie perle: qualcuno ha per caso citato Assetto Corsa?

“Noi crediamo che i videogame siano un potente canale di comunicazione, una strada per viaggiare attraverso mondi fantastici alimentando la creatività. Nei nostri titoli, vogliamo rappresentare tutte le qualità di quest’arte attraverso uniche e fantastiche esperienze”.

Brain in the Box è un “piccolo gruppo di videogiocatori che hanno finalmente deciso di fare videogiochi”, nato nell’Aprile del 2014 e con sede a Torino che, proprio in questi giorni, hanno avviato la campagna di raccolta fondi per Voodoo, titolo survival-multiplayer dove i giocatori, lanciati in un’Africa primitiva tra il mistico ed il reale, dovranno lottare per la propria sopravvivenza.

Formando villaggi e difendendosi gli uni dagli altri, i giocatori dovranno vedersela anche con gli Izimu, giganti colossali non propriamente amichevoli! Il titolo verrà rilasciato in Early Access su Steam durante il mese di Marzo 2017, e prevederà la possibilità di giocare sia sui server pubblici ufficiali che di crearne di privati per giocare solo con i propri amici.

Partecipa alla discussione