Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Pubblicità a ditte vicine cosca cosentina, 12 indagati I reati ipotizzati sono turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, depistaggio, abuso d'ufficio, rifiuto di atti d'ufficio, falsità ideologica

Pubblicità a ditte vicine cosca cosentina, 12 indagati I reati ipotizzati sono turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, depistaggio, abuso d'ufficio, rifiuto di atti d'ufficio, falsità ideologica
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

PAOLA – Dodici persone, tra le quali i sindaci di Acquappesa, Giorgio Maritano, e di Guardia Piemontese, Vincenzo Rocchetti, assessori e funzionari dei 2 comuni, sono indagate in un’inchiesta della Procura di Paola che ha portato al sequestro preventivo di 12 maxi pannelli pubblicitari con contestuale notifica di avviso di garanzia. I reati ipotizzati sono turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, depistaggio, abuso d’ufficio, rifiuto di atti d’ufficio, falsità ideologica.

Secondo quanto emerso dalle indagini dei carabinieri di Guardia Piemontese e della Compagnia di Paola, la gestione del servizio pubblicitario sarebbe stata affidata in violazione del Codice degli appalti pubblici. In particolare sarebbero state favorite, con affidamenti diretti, società prive dei requisiti e riconducibili a soggetti pregiudicati e/o sorvegliati speciali legati alla cosca Muto. I comuni, inoltre, non percepivano canone e non avrebbero abbattuto i cartelloni nonostante un provvedimento dell’Anas.

Partecipa alla discussione