Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

“Andare Oltre” su assunzioni tempo determinato Cittanova "Chi esercita un ruolo politico nella pubblica amministrazione deve mantenere un profilo di trasparenza nella gestione della cosa pubblica"

“Andare Oltre” su assunzioni tempo determinato Cittanova "Chi esercita un ruolo politico nella pubblica amministrazione deve mantenere un profilo di trasparenza nella gestione della cosa pubblica"
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

CITTANOVA – La politica rimpalla tra maggioranza e opposizione i dati relativi alla differenziata, si pavoneggia dei gradini del podio che l’uno sale e l’altro scende, senza però preoccuparsi se ormai da anni, sotto il governo dell’attuale e precedente amministrazione il centro di raccolta differenziato, conosciuto come “Isola ecologica” rispetti i requisiti previsti dalla norma, senza dimenticare che la precedente amministrazione sembra essere stata rinviata a giudizio per problemi di inadeguatezza della struttura, nonostante la stessa ha ricevuto in modo inspiegabile un premio da parte di lega ambiente di fronte ad una situazione di discutibile rispetto dell’ambiente.

Allo stesso modo l’opposizione di oggi non denuncia, almeno pubblicamente, un’altra anomalia di questa amministrazione che, come nel caso della “somministrazione di lavoro a tempo determinato” che ha riguardato anche l’ufficio tecnico, ricorrendo all’escamotage di assunzione tramite “Agenzia del Lavoro” senza alcuna manifestazione di interesse pubblico, procede in egual maniera per la nomina, come da delibera di giunta comunale n°67, all’approvazione dello “schema di convenzione per l’utilizzazione a tempo parziale” di una unità dipendente a” tempo determinato”, del Comune di Melicucco, come più volte enunciato nel corpo della delibera di cui sopra .

Buona norma vuole che, chi esercita un ruolo politico nella pubblica amministrazione mantenga un profilo di trasparenza nella gestione della cosa pubblica, dapprima, intervenendo, come nel caso di circostanza, a capire le ragioni per cui un dipendente di ruolo con categoria “D3” dell’ente, presenti domanda di trasferimento verso altro ente pubblico, “stranamente” accolta dall’attuale amministrazione nel totale silenzio e disinteresse politico.

Quale è il percorso logico che ha spinto gli attuali amministratori ad autorizzare il trasferimento di un dipendente di ruolo, che copriva la funzione per la quale oggi ricorrono all’utilizzazione a tempo parziale di una unità a tempo determinato in servizio presso il Comune di Melicucco? Risolto l’ interrogativo di cui sopra, di non di facile risoluzione, almeno per gli ignari cittadini, viene da pensare che “mancando”, per modo di dire, nell’ente comunale una figura che possa ricoprire il ruolo di cui sopra, sarebbe stato più logico ricorrere alla mobilità, come pare sia stato fatto per altri settori, e invece no!

E qualora si volesse mantenere il posto in pianta organica al reale titolare, buona norma vuole che la pubblica amministrazione, nelle more del “rientro” del sopra detto dipendente, procedesse ad una manifestazione di interesse alla quale avrebbero potuto partecipare tutti coloro i quali hanno titoli per poter ricoprire tale ruolo, senza ricorrere, all’utilizzo di una unità anch’essa ad oggi con contratto a tempo determinato e pertanto non di ruolo all’interno della pubblica amministrazione.

Purtroppo tutto ciò avviene nella totale distrazione di quella parte politica che sta all’opposizione che, insieme ad argomenti inerenti il bilancio ed anche alla raccolta differenziata, dovrebbe vigilare sull’operato degli amministratori, quest’ultimo improntato sulla trasparenza della parte amministrativa, con particolare riguardo, per quanto concerne il personale e le modalità di eventuale assunzione.

Assunzioni, anche se a tempo parziale, che Andare Oltre, qualche mese fa ha ampiamente criticato il metodo con il quale questa amministrazione ricorre che sa tanto di becero clientelismo.

Il Presidente
Domenico Fonti

Discussione (1 commenti)

  1. Vincenzo

    E ora che le istituzioni garantiscano ai giovani 18 in poi di Avere un lavoro poiché CITTANOVA è scomparsa come paese basta osservare che tanti adulti son costretti ad andare via.

Partecipa alla discussione