Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Orde di barbari taurianovesi contro i Madonnari Quando l’inciviltà è un "disturbo mentale"

Orde di barbari taurianovesi contro i Madonnari Quando l’inciviltà è un "disturbo mentale"
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Certamente l’uomo quando cerca di civilizzarsi, visti i risultati che abbiamo davanti, non ha fatto altro che complicare la sua barbarie e raffinare la sua miseria”, certamente di “miseria” si tratta quello che è accaduto quest’ultima notte per i danni a un disegno fatto dai Madonnari. Ora, quando leggi un comunicato dell’associazione che ha organizzato questo evento, non con pochi sacrifici, in cui chiedono (giustamente), “l’attenzione e alla vigilanza finalizzati al rispetto delle cose comuni”.

Perché “Stanotte il 3D che è stato realizzato di fronte la villa comunale è stato preda di raptus vandalici da parte di qualche sconosciuto. Qualcuno, ovviamente nel numero di uno o due, ha ben pensato di puntare gli irrigatori della villa comunale verso il quadro 3d e di passarci sopra con la macchina, rovinandolo prima che lo stesso venga inaugurato. Ci auguriamo di non dover commentare altre notizie del genere, e vista l’importanza dell’evento che sta coinvolgendo la nostra bella e civile cittadina, chiediamo collaborazione e senso civico per la buona riuscita dell’evento”.

L’ho voluto riportare per porlo all’attenzione seria di Noi tutti. Perché, e perdonate il francesismo, si fanno tanti sacrifici per fare una bella e interessante manifestazione, in un momento di crisi sociale e soprattutto in una città come Taurianova che è stata preda di molte mortificazioni negli ultimi anni e che la fiducia si è persa tra i meandri di un oblio. E quindi, dare un po’ di lustro, di luminosità alla città e soprattutto ravvivare dai colori sbiaditi per coinvolgere più gente possibile. E che, per colpa di quattro animali mentecatti, imbecilli e cialtroni. Gentaglia senza onore né gloria perché di questo si tratta, i quali creano un intoppo problematico dopo duro lavoro. Mi chiedo e penso che lo staranno chiedendo tutti, a che cosa è servito? Qual è la realizzazione umana che si possa provare ad aver recato un danno del genere? Cosa spinge dei coglioni a fare simili razzie vandaliche? Tutto può essere, ma non peggio delle loro menti malate e seriamente disturbate.

Taurianova, siamo sinceri, non ha mai brillato di “civiltà” e rispetto per l’ambiente. Siamo un po’ tutti, chi più o chi meno, incivili. Se pensate che, facendo alcuni esempi, si è riusciti a portare un’opera straordinaria dello scultore Alessandro Monteleone, si è costruito un piedistallo con ornamenti di faretti e pietre bianche per dare un risalto estetico alla statua. Il giorno dell’inaugurazione, c’era un faretto rotto, bambini (con i genitori accanto, va precisato), sia nei giorni precedenti che quel giorno stesso, camminare sopra quelle pietre tant’è che alcune di quelle pietre, mistero della fisica, sono giacenti quasi fino al duomo di Jatrinoli (sic!).

La stessa cosa è valsa per le nuove giostrine inaugurate nella villa comunale, non sono state risparmiate nemmeno loro dall’imbecillità umana. Si potrebbe proseguire all’infinito, ma che senso ha se non si cambia mentalità e non ci si civilizza all’idea che il rispetto per l’ambiente è fondamentale nonché per le cose che ci circondano. Guardate che non è normale andare in luoghi e vedere ancora gente che porta a spasso i cani e non raccoglie i bisogni come dovrebbe fare e con un’ordinanza che punisce tali inadempienze in corso. Come pure la scarsa civiltà villana e troglodita di buttare acqua dai balconi e fare altri sperperi in un momento delicato come questo. Certamente, può capitare qualche volta, ma non che sia un’abitudine!

Tornando ai Madonnari, manifestazione che avrà sicuramente un immenso successo così come l’ha avuto a giugno l’infiorata con la Proloco, tali atti di vandalismo creano solo disagi, mortificazioni, rabbia e impotenza. Quel disegno che è stato danneggiato poteva essere ammirato mentre si ultimava, ora, invece, occorre rifarlo riparandolo. Cerchiamo di essere tutti partecipi e vigili quando vediamo tali mancanze di civiltà e atti di vandalismo. Proponendo al contempo al sindaco della città una’ordinanza speciale, quella di multare e punire i “pezzi di merda”, quegli stessi che hanno danneggiato il disegno dei Madonnari e… buon lavoro!

Partecipa alla discussione