Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Sanità, si potenzia l’organico dell’ospedale di Polistena Grazie agli ultimi decreti commissariali al Santa Maria degli Ungheresi in arrivo due medici, un farmacista ed un fisioterapista

Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

di Giuseppe Campisi

Con il DCA n. 112 e 113 firmati nella giornata di ieri il Commissario ad Acta per il Piano di Rientro Sanitario calabrese Massimo Scura ha dato il via libera all’assunzione di 320 unità totali da immettere in vari ruoli nella rete ospedaliera regionale. Un disco verde che vale circa 13,6 milioni di euro di costo annuo aggiuntivo sulla spesa sanitaria calabrese ma che servirà ad ulteriormente potenziare il personale in forza alle strutture distribuite sul territorio sfiancate da quiescenze non sostituite e carenze croniche di organico a macchia di leopardo.

Saranno 147 le unità destinate all’assistenza territoriale, 37 invece quelle che si cureranno della parte tecnica ed amministrativa ed ulteriori 136 figure professionali tra dirigenti, direttori, infermieri ed altre distribuite tra le 5 Asp provinciali. Per ciò che attiene l’ospedale di Polistena (oltre al direttore medico di struttura complessa con tutta probabilità destinato al Pronto Soccorso e ad un dirigente medico in Pediatria in arrivo con il decreto n. 111 firmato in data 10 agosto, ndr) sono stati destinati anche un direttore di Farmacia ed un fisioterapista da allocare al reparto di Ortopedia-Traumatologia. Un piccolo esercito che rafforza le 795 assunzioni/stabilizzazioni autorizzate nel terz’ultimo decreto commissariale sempre del 10 agosto e che porta a 1115 le unità complessivamente impiegate sul territorio regionale con gli ultimi tre provvedimenti per un costo annuo relativo al personale impiegato pari a 82,47 milioni euro.

Partecipa alla discussione