Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

«Per Scionti è “trasparente” tutto ciò che non si vede» I consiglieri comunali di Taurianova Morabito e Lazzaro punzecchiano il primo cittadino per non aver dato risalto ad un'iniziativa incentrata su dissesto e predissesto negli enti locali - ALL'INTERNO DELLA NOTIZIA LA LOCANDINA DELL'EVENTO

«Per Scionti è “trasparente” tutto ciò che non si vede» I consiglieri comunali di Taurianova Morabito e Lazzaro punzecchiano il primo cittadino per non aver dato risalto ad un'iniziativa incentrata su dissesto e predissesto negli enti locali - ALL'INTERNO DELLA NOTIZIA LA LOCANDINA DELL'EVENTO
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Riceviamo e pubblichiamo

Cos’è trasparente ? Ciò che consente di vedere oltre o ciò che non si vede? Probabilmente, per il Sindaco Scionti “trasparente” è “tutto ciò che non si vede.” Il 6 novembre scorso, si è tenuto a Taurianova un evento formativo dall’importante e quanto mai attuale tema: LA NUOVA DISCIPLINA DEL SALDO DI FINANZA PUBBLICA IN RAPPORTO AL DISSESTO E AL PREDISSESTO NEGLI ENTI LOCALI; ma… nessuno lo ha visto.

Dopo che la Giunta Comunale aveva concesso il patrocinio del Comune di Taurianova all’importante iniziativa organizzata dall’Accademia per l’Autonomia e patrocinata dal Ministero dell’Interno, dall’UPI e dall’ANCI, nonché da ANCI Calabria, tenutasi presso il Centro servizi agroalimentari e del legno (come da locandina), il Sindaco ha pensato bene di tenerla nascosta. Hai visto mai che qualcuno potesse capirci qualcosa di più su quello che è accaduto nei NOSTRI conti comunali? O peggio ancora che qualcuno potesse chiedere cosa ci aspetta o cosa è meglio fare per il NOSTRO Ente? Eh, no!… Non esageriamo con le pretese! Meglio ignorare, che comprendere. E, quindi, meglio non diffondere la notizia dell’evento formativo.

Certo avremmo potuto ricevere in quella sede chiarimenti e chiedere spiegazioni sul tema a relatori di tutto rispetto (come il componente della commissione stabilità finanziaria Enti locali), ma perché poi ???
In fondo, cosa può interessare a noi consiglieri comunali se proprio in casa nostra si discute di un così importante argomento sul quale saremo a breve chiamati a decidere e deliberare con pieno senso di conoscenza e responsabilità? Meglio IGNORARE, che CONOSCERE; meglio essere TRASPARENTI, nel senso di NON VEDERE, piuttosto che CAPIRE.

Forse, se si fosse trattato di pagare le spese di viaggio e soggiorno se ne sarebbe potuto discutere… ma così, a costo zero, farci andare tutti gratis a Largo Bizzurro, non è parso evidentemente il caso…. Al contrario, quando si tratta di partecipare a due giorni di convegno ANCI a Vicenza alla modica spesa di oltre 4.500,00 euro a carico del bilancio comunale, allora sì, che la formazione è importante (anche se sempre e solo per la maggioranza che ci va in gruppo, peraltro ben nutrito … non sia mai che qualcuno apprenda meno degli altri!!) .

Al proposito, speriamo che tutti i trasparenti e, cioè, oltre al Sindaco, gli assessori Ferraro e Loprete ed i consiglieri Siclari e Falleti abbiano correttamente rendicontato la somma loro liquidata, presuntivamente quantificata dal Presidente del Consiglio nella misura massima consentita di 900,00 euro pro capite. In fondo, quello che il nostro Comune sta attraversando non è nulla di particolare: è solo stato rigettato pochi giorni fa dalla Corte dei Conti a Sezioni riunite il ricorso avverso il diniego di approvazione del piano di riequilibrio finanziario pluriennale, per cui, come il Sindaco stesso ci ha preannunciato nell’ultimo Consiglio Comunale, il DISSESTO è alle porte, anche se ci ha rassicurati che non cambia niente: cosa sono così tanti allarmismi di fronte a simili inezie? Tradotto: lasciatemi spendere sino a che posso …

Per noi, invece, come è stato a suo tempo gravissimo NON INFORMARE il Consiglio Comunale della bocciatura da parte della Corte dei Conti del Piano di Riequilibrio nonostante fossero stati nel frattempo convocati ben due Consigli Comunali (che ci è toccato di portare alla luce nell’assordante silenzio del Sindaco e del Presidente del Consiglio, i quali evidentemente ritenevano la cosa un banale incidente di percorso), E’ GRAVE che gli stessi non abbiano ritenuto di informare i Consiglieri comunali di questo evento formativo, contrariamente a quanto accade per le varie iniziative, anche di scarso rilievo, che vengono patrocinate ed alle quali viene data ampia pubblicità in ogni forma e con ogni mezzo. Forse perché questo evento avrebbe fatto sapere in modo non attribuibile a “gufate” quali siano le conseguenze pratiche legate alla famosa e fumosa parola DISSESTO ?

E pensare che il Sindaco ha ritenuto recentemente di costituire un UFFICIO STAFF con addetto alla gestione delle comunicazioni e dei rapporti istituzionali, ma evidentemente i Consiglieri, specie se di minoranza, non sono degni di alcuna attenzione, nemmeno tramite le strutture all’uopo preposte e lautamente pagate! Ed a proposito di spese, se andiamo a consultare il sito istituzionale dell’Ente alla sezione “Amministrazione trasparente – PAGAMENTI DELL’AMMINISTRAZIONE – dati sui pagamenti” leggiamo: “NESSUN ELEMENTO TROVATO”, ossia nessun nominativo, nessun importo, nessun oggetto dei pagamenti effettuati dall’Ente. Idem se accediamo alla sezione “OPERE PUBBLICHE”: nessuna delle opere pubbliche in corso, nessuno dei progettisti, nessuna delle imprese, nessuno stato dei lavori, insomma: “NESSUN ELEMENTO TROVATO”. Praticamente non si vede niente, più trasparente di così …

Evidentemente, come detto all’inizio, per il Sindaco Fabio Scionti trasparente è tutto ciò che non si vede e non si sente. Specie quando riguarda argomenti TABÙ come appunto quello su cui (noi malgrado) si dovrà pure Lui confrontare pubblicamente per far conoscere una qualche verità, anche se spiacevole, sul futuro del Comune. Speriamo solo che lo faccia prima che la sua Amministrazione finisca di compiere quei danni irreversibili che andranno a gravare TUTTI E SOLO SULLE TASCHE DEI CITTADINI (si veda, ad esempio, l’aumento abnorme previsto quest’anno per l’appalto del servizio rifiuti urbani, di cui abbiamo pure chiesto pubblicamente conto ricevendo in cambio inconsistenti risposte)!

I Consiglieri comunali
Filippo Lazzaro e Maria Stella Morabito

LA LOCANDINA DELL’EVENTO

INIZIATIVA DISSESTO E PREDISSESTO ENTI LOCALI

Partecipa alla discussione