Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Etichetta italiana incompleta: Lidl ritira tortine all’arancia e cioccolato Per allergeni non dichiarati. Il prodotto è stato distribuito solo in alcuni punti vendita in Lombardia e Emilia Romagna

Etichetta italiana incompleta: Lidl ritira tortine all’arancia e cioccolato Per allergeni non dichiarati. Il prodotto è stato distribuito solo in alcuni punti vendita in Lombardia e Emilia Romagna
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

A causa di un errore logistico, sono state distribuite in alcuni punti vendita di
Lombardia ed Emilia Romagna delle confezioni di “Sondey” Jaffa Cake senza le
diciture obbligatorie in lingua italiana, tra cui gli allergeni. Il prodotto non
ha altri problemi qualitativi. Nello specifico si tratta delle tortine “Sondey”
Jaffa Cake, 300g Pflaume EAN 2070 6791 Orange EAN 2000 5573 Kirsch EAN 2000 5566
fornito da Bisquiva e riguarda solamente confezioni prive di etichettatura in lingua
italiana. A scopo precauzionale, Bisquiva, azienda leader nel commercio e nella produzione
di dolci da pasticceria nel mondo, invita i consumatori che avessero acquistato il
prodotto con l’etichetta errata a riportarlo al punto vendita per il rimborso,
anche senza presentazione dello scontrino. Per informazioni è possibile chiamare
il numero verde di Lidl Italia Srl 800 48 00 48. Bisquiva e Lidl Italia Srl si scusano
per gli eventuali disagi causati. Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello
dei Diritti” avverte che sono a rischio i soggetti intolleranti in quanto il
prodotto si deve considerare dannoso per la salute. Il consumatore allergico, per
il quale la presenza in un prodotto di un allergene NON dichiarato in etichetta costituisce
un fattore di rischio per la sua salute, così come per tutti i soggetti allergici
a quell’allergene, rischio che nei casi più severi può rivelarsi addirittura
letale. Possiamo quindi dedurne che anche gli alimenti contenenti allergeni non dichiarati
in etichetta siano da ritenersi Alimenti a Rischio. Tanto è vero che, se una società
immette in commercio un prodotto alimentare con un allergene non dichiarato, il Food
Safety Inspection Service dell’USDA, il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati
Uniti d’America, considera il richiamo come un fallimento del sistema di sicurezza
alimentare.

Partecipa alla discussione