Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

“Cambiamento Scilla passa da risanamento dei conti” Lo dichiara il sindaco Pasqualino Ciccone

“Cambiamento Scilla passa da risanamento dei conti” Lo dichiara il sindaco Pasqualino Ciccone
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Giorno 18 dicembre, alle ore 18.00, al Salone Parrocchiale di Scilla, l’amministrazione comunale incontrerà i concittadini in una giornata di festa e sarà l’occasione per esporre il bilancio di quanto realizzato nei due anni e mezzo di amministrazione. Il Sindaco esprime soddisfazione: il cambiamento apportato a Scilla è sotto gli occhi di tutti. Tantissimi gli interventi operati in tutti i settori: decoro urbano del Paese (dalle bacheche per le affissioni all’asfalto in molte strade, dalla ristrutturazione e ripristino delle fontane già esistenti alla creazione di una nuova fontana all’ingresso del lungomare, ormai divenuta una piazza punto d’incontro di centinaia di persone, dai vasi e piante ornamentali lungo le vie principiali del paese allo sgombero degli spazi pubblici, lasciati finalmente liberi dagli avventori non autorizzati e dal parcheggio selvaggio di motorini sul marciapiede), chiusura della tribuna del campo sportivo, ultimazione dell’esproprio del terreno su cui è stato costruito, oltre 40 anni addietro, il campo sportivo, ristrutturazione del campo da tennis, ristrutturazione della villa comunale, assegnazione dell’Ostello della Gioventù, raccolta differenziata passata dall’8% al 41%, ottenendo importanti sgravi, in via di ultimazione i lavori dell’ascensore che collegherà la Piazza con Marina Grande, realizzazione del nuovo lungomare di Scilla, refezione scolastica che da tre anni inizia contemporaneamente all’avvio dell’anno scolastico, valorizzazione del Castello di Scilla grazie ad un impegno importante in campo culturale e turistico, presenze massicce di turisti a Scilla, costituzione di un servizio di polizia municipale adeguato ad una cittadina turistica importante come Scilla.

La maggior parte di questi risultati, sottolinea Ciccone, sono stati realizzati grazie al duro lavoro che si è svolto per tenere in attivo i conti del Comune. I cittadini devono sapere che il benessere del Paese è passato e deve continuare a passare attraverso un regolare pagamento delle tasse e dei tributi. È per questo che ho lavorato, continua Ciccone, riuscendo non solo a inviare i ruoli e gli avvisi bonari, ma per la prima volta, dopo oltre 10 anni, è stata la mia amministrazione ad inviare solleciti ed ingiunzioni di pagamento. Secondo il Sindaco Ciccone, ad illustrare quanto fatto in questo campo in soli due anni e mezzo, meglio di tante parole, parlano i numeri:
Sevizio Idrico integrato: inviati gli avvisi di pagamento per gli anni 2013, 2014, 2015, 2016 e acconto 2017, nonché i solleciti di pagamento anni 2012, 2013 e 2014.
Tassa Rifiuti solidi urbani: trasmessi i ruoli anni 2015, 2016 e 2017 ed inviati i solleciti anni 2012 e 2013.
Tosap: inviati i solleciti anni 2011, 2012, 2013, 2014 e 2015.
Passi carrabili: inviati solleciti di pagamento anni 2011, 2012, 2013, 2014 e 2015.
Imposta comunale sulla pubblicità: inviati pagamenti anni dal 2011 al 2015.
Violazione codice della strada: inviati ruoli anni 2012, 2013, 2014 e 2015.
Accertamento Imu: inviati anni 2012 e 2013, nonché ingiunzione di pagamento anni 2012 e 2013.
Ed ancora, il Sindaco evidenzia due dati: gli incassi dei parcheggi a pagamento, che sono passati da € 30.000,00 nel 2014 ad €. 170.000,00 e gli incassi dell’ingresso al Castello Ruffo, passati da €. 30.000,00 nel 2014/2015 a €. 70.000,00.

La conferma della buona gestione della mia amministrazione, conclude Ciccone, si evince più di tutto dal non aver mai fatto ricorso all’anticipazione di cassa.

Partecipa alla discussione