Taurianova, Regione finanzia messa in sicurezza torrente | ApprodoNews
Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Taurianova, Regione finanzia messa in sicurezza torrente L’intervento riguarda il corso d'acqua San Nicola e rientra nel quadro del Patto per lo sviluppo della Calabria che destina alla difesa del suolo un investimento di 317 milioni di euro

Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Finanziato dalla Regione Calabria un importante intervento di sistemazione idraulica e messa in sicurezza del torrente San Nicola e del reticolo idrografico limitrofo.

Il progetto preliminare, messo in campo dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Fabio Scionti, nell’ambito degli obiettivi finalizzati alla mitigazione del rischio idraulico nel Centro abitato del territorio comunale, redatto dal Responsabile del Settore 4 – Area Tecnica dell’Ente, l’architetto Giuseppe Cardona, è stato infatti approvato con un finanziamento pari a Euro 837.250,00.

L’intervento, che sarà attuato nel comune di Taurianova, rientra nel quadro programmatico del Patto per lo sviluppo della Calabria, nell’ambito dell’Area “Ambiente e Sicurezza del Territorio” relativamente al dissesto idrogeologico, che destina alla difesa del suolo un investimento complessivo di 317 milioni di euro.

L’Ente regionale con Deliberazione dello scorso 31 luglio ha approvato il programma degli interventi, visto l’Accordo di Programma finalizzato alla programmazione e al finanziamento di interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico stipulato tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e la Regione Calabria.

Al fine di conseguire l’obiettivo della mitigazione del rischio idrogeologico, la Regione, attraverso l’azione 5.1.1 del P.O.R. FESR Calabria 2014-2020, sostiene opere per la protezione dalle frane e dalle alluvioni di centri abitati, infrastrutture strategiche, aree di interesse naturalistico, turistico e culturale, attraverso interventi organici e integrati di tipo strutturale e non strutturale, capaci anche di assicurare attraverso un incremento del livello di resilienza, un migliore adattamento ai cambiamenti climatici.

«Il lavoro di programmazione, pianificazione e prima ancora di studio delle criticità e delle problematiche che gravano sulla nostra città – afferma il sindaco Fabio Scionti – è stato ancora una volta riconosciuto e ha prodotto risultati per la comunità. Il torrente San Nicola – continua il sindaco di Taurianova –, tristemente noto per un gravissimo incidente che ha causato la morte di un nostro concittadino, finalmente sarà oggetto di un importante intervento atto a ridurre in maniera significativa il livello di rischio idrogeologico della città».

Il programma delle azioni, che verranno attuate sul territorio regionale, impiega un volume di risorse rilevante – ha sottolineato il presidente Mario Oliverio durante una riunione con i sindaci e i tecnici dei Comuni interessati da questa prima tranche di interventi – e sarà attuato attraverso cronoprogrammi che dovranno essere seguiti scrupolosamente. Inoltre, l’avvio dei lavori già messi in cantiere dovrà avvenire entro la fine di quest’anno.

 

Partecipa alla discussione