Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Mancata candidatura Nicolò, amarezza per Lidia Bova Per la presidente di “Mamma Rosa Bossi”, primo Circolo Forza Silvio in Calabria, intitolato alla madre del Presidente Berlusconi è una scelta "ingiusta e inqualificabile"

Mancata candidatura Nicolò, amarezza per Lidia Bova Per la presidente di “Mamma Rosa Bossi”, primo Circolo Forza Silvio in Calabria, intitolato alla madre del Presidente Berlusconi è una scelta "ingiusta e inqualificabile"
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

“Ha suscitato in me profonda amarezza e sincero rammarico l’esclusione dalla candidatura al Senato dell’On. Alessandro Nicolò, politico d’altri tempi che ha sempre retto il timone di Forza Italia, con capacità e lungimiranza. Anche nei momenti di tempesta, quando tutti ‘gli Schettini di turno’ hanno preferito abbandonare la barca tra le onde, prossima a colare a picco, egli è rimasto saldo alla guida del partito, da vero condottiero, realizzando quei risultati che oggi permettano a Fi di stare in campo”.
Sono le parole di Lidia Bova, presidente di “Mamma Rosa Bossi”, primo Circolo Forza Silvio in Calabria, intitolato alla madre del Presidente Berlusconi, “donna sagace e dalla pungente ironia che ha rappresentato sempre un punto di riferimento per il leader nazionale del partito azzurro”.
“Ingiusta ed inqualificabile la scelta di escludere ‘dal gioco’ proprio l’uomo storico di Forza Italia in Calabria che ha sempre sostenuto in campo il partito nel processo di radicamento sul territorio e nella crescita del numero di consensi attorno all’idea politica e ai principi di Forza Italia, allo stesso modo in cui mamma Rosa ha seguito il figlio, nel suo percorso professionale, politico ed umano, con consigli amorevoli e disinteressati”.
“L’ignobile voltafaccia all’on. Nicolò che ha rappresentato Forza Italia con dignità, irreprensibilità e coraggio, mi provoca oggi grande scoramento perché vedo inesorabilmente tramontare all’orizzonte quei valori che dovrebbero rappresentare la stella polare dell’agire di ciascuno”.
“Una squallida manovra nei confronti di un uomo perbene e di un politico volitivo e tenace che vanta un eccellente curriculum, assieme a qualità ed affidabilità tali da poter rappresentare bene a livello nazionale la Calabria e la provincia di Reggio. Un profilo istituzionale di alto livello di cui ha già fornito ampia prova in tutti gli incarichi prestigiosi , da ultimo come Capogruppo di Forza Italia alla Regione e prima ancora in qualità di Vicepresidente vicario del Consiglio regionale”.
“L’assenza di Alessandro Nicolò dalle liste per il Parlamento nazionale è un grave vulnus che indubbiamente peserà anche sull’esito delle consultazioni elettorali”.

Partecipa alla discussione