Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Greco sulla celebrazione della Festa della donna "Un momento di riflessione e di impegno"

Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Nella giornata per la celebrazione internazionale della donna, il Consigliere Regionale Orlandino Greco, ha preso parte al seminario organizzato dall’Istituto Tecnico di Istruzione Superiore, ITS – ITC di Rossano, alla presenza del Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Cosenza, il Dr. Luciano Greco, dei docenti e degli studenti. Nel suo intervento ha avuto modo di sottolineare alcuni passaggi importanti, esaltando il valore e il lavoro quotidiano della donna in tutti i suoi ruoli, puntando il dito soprattutto sul divario di genere. Nonostante la donna sia sempre più presente in ogni ambito e settore della vita pubblica, anche con ruoli di preminenza, rimane ancora, quasi in una sorta di leggenda metropolitana,penalizzata economicamente, percependo uno stipendio, tre – quattro volte inferiore rispetto a quello di un uomo.
Gli studenti, i veri protagonisti della giornata, che attraverso il linguaggio universale della musica, della poesia e dell’arte, hanno affrontato temi importanti e delicati come quello della violenza sulla donna, nel commosso ricordodi Fabiola Luzzi, la giovane studentessa di Corigliano Calabro barbaramente uccisa e l’ultima tragedia di Cisterna, Latina, hanno sollecitato con domande di contenuto e spessore lo stesso consigliere. Il quale ha sostenuto una necessaria riforma per quanto riguarda la normativa sui reati che vanno dallo stalking al femminicidio con un giusto inasprimento delle pene e facendo attenzione, anche sotto forma di prevenzione, ai primi campanelli d’allarme: “Non si può continuare a trattare con leggerezza, ciò che poi si trasforma quasi sempre in dramma”.
Pur essendo la materia di competenza nazionale, Greco ha dichiarato di rendersi promotore di apposita mozione al Consiglio Regionale per discutere sulla tematica e farsi, come Regione, portavoce presso le Istituzioni nazionali.Il Consigliere ha, altresì, posto l’attenzione anche sull’esigenza di favorire il lavoro femminile in Calabria garantendo maggiore parità di genere oltrepassando quelle barriere che a volte rendono difficile inserirsi nel mondo lavorativo o ne limitano il proseguo.Il diritto alla maternità va difeso e non può essere considerato un limite alla propria crescita professionale e occupazionale, necessario è dunque intervenire sulla creazione di asili nido accessibili a tutti, senza forme di discriminazioni economiche. La scarsa presenza di servizi all’infanzia, non qualitativamente soddisfacenti, le costose rette mensili, il non riconoscimento di esigenze primarie, arrestano l’occupazione femminile e quindi la crescita sociale e culturale di intere realtà, per non parlare della mancanza in termini di qualità e di valore che le figure femminili riescono a dare, comprovato anche dagli ultimi dati statistici. “Incentivare l’imprenditoria femminile e la presenza delle donne nel mondo della politica è un impegno che tutti devono assumersi, a maggior ragione le istituzioni, la Regione deve quindi farsi carico di quelle che sono le richieste e le esigenze che arrivano dal mondo femminile per poi trasformarle in azione e tutela in ogni ambito”, queste le conclusioni di Greco.

Partecipa alla discussione