L’Asc promuove il corso di “Primo soccorso e Bls-D” convenzionato | ApprodoNews
Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

L’Asc promuove il corso di “Primo soccorso e Bls-D” convenzionato Organizzato per domenica

Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

L’Asc Reggio Calabria, ente di promozione sportiva sempre attivo e propositivo nel territorio, ha promosso l’ennesima iniziativa a favore della salute e dello sport. Infatti, il comitato ASC, visto il decreto legge Balduzzi che dal 1° luglio sancisce l’obbligatorietà dell’acquisto del defibrillatore e la formazione del personale idoneo all’utilizzo per ogni Associazione Sportiva Dilettantistica, organizza per domenica 22 Aprile il corso di “Primo soccorso e Bls-D” utilizzo del defibrillatore. Il corso darà diritto al rilascio del manuale e attestato valevole 24 mesi.

Questo tipo di formazione è, ad oggi, quanto mai necessaria considerando che il primo soccorso è l’insieme delle azioni che permettono di aiutare una o più persone in difficoltà nell’attesa dell’arrivo dei soccorsi qualificati. La formazione per il primo soccorso dovrebbe, infatti, essere universale. Infatti, il corso è aperto a tutti perché ognuno può imparare il primo soccorso ed ognuno dovrebbe essere in grado di metterlo in pratica. E, soprattutto, chiunque può trovarsi in una situazione che richieda conoscenze di primo soccorso.

Perseguendo queste finalità, l’Asc ha organizzato questo corso che giorno 22 Aprile avrà inizio alle ore 8.30 e terminerà intorno alle ore 13.30 presso la sede accreditata sita in via Zecca n 7 presso Confcommercio, Reggio Calabria (Sede ASC), l’iscrizione per partecipare al corso terminerà giorno 8 aprile poiché è obbligatorio comunicare 15 giorni prima i nominativi dei partecipanti alla Regione di appartenenza per il censimento del personale formato. Per informazioni e dettagli è possibile contattare il numero 3281722070.

Una grande opportunità che l’Asc vuole fornire a tutti grazie alla convenzione che consente di avere questo corso senza costi eccessivi e, dunque, più accessibile a tutti.

 

 

Partecipa alla discussione