Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Antonio FLOCEANO (prima metà del ‘500) – Il Giurista – Altro dimenticato personaggio narrato in silloge nei canti del pianoro Taurianovese dal blogger Giovanni Cardona

Antonio FLOCEANO  (prima metà del ‘500) – Il Giurista – Altro dimenticato personaggio narrato in silloge nei canti del pianoro Taurianovese dal blogger Giovanni Cardona
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Antonio FLOCEANO (prima metà del ‘500)
– Il Giurista –

 

Nacqui nel Regno di Napoli
nella prima metà del ‘500.

La guerra dinastica
tra angioini e aragonesi
aveva portato morte e terrore
nella sperduta contrada Jatrinolese
governata dal viceré spagnolo
Raimondo Cardona.

La mia esistenza fu segnata
a due anni
dalla perdita di mia madre
e diciassette anni dopo
dalla dipartita di mia sorella
– entrambe per parto -.

Tutta la vita portai
questi dolori
silenziosamente nel cuore.

Mio zio precettore
preconizzando un futuro ministro del culto
mi relegò nel Collegio di Oppido Mamertina
dove s’impartiva
il migliore magistero religioso.

Mi allontanai presto
dalla avita contrada natia
collocandomi nella capitale napoletana
e forgiandomi agli studi giuridici
appresi l’arte del giureconsulto.

La padronanza degli istituti processuali
inquadrati nella logica lineare
della dottrina e giurisprudenza
mi permisero di far apparire ovvio e banale
il più arduo ragionare.

Avevo acquisito l’arte della repartie
la voce baritonale
col timbro pieno di armonie
mi collocarono tra le eminenze
del Foro napoletano.

Ma le mie magistrali qualità
erano il frutto di fatiche, dubbi
tormenti, meditazioni e rifacimenti.

Dal vivere appresi
che la sofferenza rivela
il volto ostinato della solitudine
l’impossibilità di dimenticare se stessi
e la necessità di rimanere incatenati
– come il prigioniero platonico –
alle ombre della propria caverna.

Delle mie opere nulla è rimasto
la sola iscrizione latina
che ricordi la mia esistenza
fu forgiata nel 1571
dallo storico Gabriele Barrio:
Iatrinonum quasi medicinale cum linis optimis.
Ex hoc pago fuit Antonius Floceanus iureconsultus eximius
nostra aetate, qui Neapoli magnae fuit existimationis”.

Partecipa alla discussione