Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Cyberbull Off, contro il cyberbullismo Con un approccio culturale e multidisciplinare

Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Internet e le nuove tecnologie sono sicuramente una grande risorsa. Ma cosa succede se i nostri ragazzi non possiedono gli strumenti e i metodi per conoscere anche i rischi connessi al loro uso e tutelarsi? Nuove problematiche si stanno, infatti, diffondendo con la stessa velocità con cui si sviluppa il web; e un fenomeno in particolare, quello del cyberbullismo, sta assumendo i connotati di una vera e propria emergenza. Oggi il fenomeno è diventato dilagante e, in alcuni casi, ha portato verso conseguenze drammatiche. Su questo terreno si inserisce Cyberbulloff, un nuovo progetto contro il Cyberbullismo sostenuto da Corecom Calabria, Agcom, Consiglio regionale della Calabria e sviluppato da SpazioTeatro con il supporto dell’Istituto Comprensivo Nosside-Pythagoras di Reggio Calabria. Si tratta di un percorso formativo che parte da un approccio culturale al problema senza tralasciare nessun aspetto, da quello sociale e psicologico a quello tecnologico, progettato da SpazioTeatro e adottato con entusiasmo dalla Dirigente Scolastica Margherita Nucera dell’Istituto Nosside-Pythagoras con il coordinamento del professore Fortunato Mannino. Un completo e innovativo approccio multidisciplinare orientato a informare alunni, genitori e famiglie sull’uso consapevole e responsabile della rete e della tecnologia, di smartphone, pc e  tablet. A seguire i ragazzi sono esperti di diverse aree: da quella culturale e sociale alla psicoterapia Cognitivo-Comportamentale, dalla Psichiatria a quella più propriamente tecnica con esperti che anche attraverso incontri in classe, prospettano i rischi di web, social network  e delle applicazioni di instant messaging. Il fenomeno dell’Hate Speech, ad esempio, (una tipologia di linguaggio che esprime odio e intolleranza), ma anche il senso di responsabilità verso i messaggi, le immagini e i video che caricati in Rete possono diffondersi in maniera incontrollata sono tra i tanti argomenti affrontati assieme agli alunni della scuola che fin dai primi incontri hanno dimostrato grande curiosità e partecipazione. Una fase fondamentale del percorso multidisciplinare, inoltre, è quella dedicata al laboratorio teatrale. Gli incontri che hanno come tema il “Prendersi cura”, mirando a creare percorsi che consentano agli allievi di esplorare due territori: quello dell’identità individuale e quello delle relazioni con le altre identità. Gli studenti, quindi, sono i veri protagonisti, grazie a un lavoro sul processo di consapevolezza, sul rafforzamento dei fattori protettivi e sull’atteggiamento empatico che porta alla capacità di risolvere i conflitti in maniera creativa e nonviolenta. A credere fortemente in questo innovativo approccio multidisciplinare a favore di studenti, insegnanti e genitori è il Corecom Calabria presieduto dal dottor Giuseppe Rotta. L’obiettivo è combattere il fenomeno del cyberbullismo fornendo un approccio culturale che non demonizzi la rete e il suo uso ma fornisca gli strumenti  per utilizzarla in maniera adeguata salvaguardandosi da pericoli e abusi. Tutte le info sul sito ufficiale del progetto www.cyberbulloff.it

Partecipa alla discussione