Bagnara, passeggiata “sentiero degli antichi mestieri” | ApprodoNews
Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Bagnara, passeggiata “sentiero degli antichi mestieri” Manifestazione volta al recupero del borgo di Pellegrina

Bagnara, passeggiata “sentiero degli antichi mestieri” Manifestazione volta al recupero del borgo di Pellegrina
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Il “sentiero degli antichi mestieri” era il principale percorso pedonale che dal centro di Bagnara Calabra portava sui pianori della zona collinare di Pellegrina, dove intercettava la via Popilia e da lì nell’area preaspromontana. I massari, i circari, i zappaturi, i panetteri, i carvunari, i ramari, “a bagnarota” che andava a commerciare nelle zone interne, e comunque tutte le donne “i fimmini” dedite alla raccolta delle olive e ai lavori nei campi, percorrevano quotidianamente a piedi il sentiero. Il tratto che verrà percorso da quanti vorranno partecipare alla passeggiata storico-naturalistica enogastronomica di domenica 10 giugno è quello che attraversava, ed oggi ancora attraversa, l’abitato del borgo di Pellegrina per condurre sui pianori.

Era costituito da basole in pietra “a petrara” ed era particolarmente trafficato nelle prime ore del mattino e al crepuscolo, ore in cui i mestieranti uscivano di casa per raggiungere il luogo di lavoro o per farvi rientro; un continuo tintinnio provocato dalle scarpe, soprattutto “di circari”, che sotto le suole e i tacchi montavano dei pezzi di metallo a forma di ferro di cavallo detti “i ttacci” per rallentarne l’usura. Questo sentiero, che il tempo e l’incuria avevano in parte cancellato, è stato riportato alla luce da un gruppo di volontari che hanno condiviso un meritorio percorso di cittadinanza attiva che ha consentito la riscoperta ed il recupero di un pezzo della nostra storia.

Percorrere il sentiero oggi, in parte rimasto vergine, significa ripercorrere tratti della storia di Bagnara e dei pianori che la sovrastano. Significa avere la possibilità di conoscere antichi mestieri e degustare sapori di un tempo attraverso un sentiero che è storia, fede, arte e natura di un borgo che vuole disegnare il futuro ripartendo dalle sue origini. Il percorso di domenica 10 giugno sarà di circa 7 Km con partenza dal borgo di Pellegrina (piazza Maria SS Annunziata) ore 8:00 e rientro nella stessa alle ore 13:00 circa. Si partirà da un’altezza dal livello del mare di m. 375 per arrivare nel punto più alto di m.l.m. 585

Sarà una passeggiata nella storia del borgo di Pellegrina e dei suoi pianori, una camminata naturalistica ed enogastronomica con degustazione dei prodotti tipici della fattoria didattica Caratozzolo (ricotta, formaggi, patè ecc…) e dell’antico forno Gramuglia Giuseppe (pani conzatu). Il sentiero degli antichi mestieri può essere percorso da tutti (grandi e bambini) in quanto non presenta particolari difficoltà.

La manifestazione, patrocinata dal comune di Bagnara Calabra, delegato attività produttive ing. Michelangelo Spoleti è stata organizzata dai volontari del gruppo Cittadinanza Attiva Pellegrina nell’ambito del più ampio progetto di recupero del borgo, con la collaborazione della confraternita di Maria SS Annunziata guidata dal Priore Tommaso Gramuglia che ormai da anni lavora al recupero del patrimonio storico-artistico religioso di Pellegrina e la partecipazione del panificio Gramuglia Giuseppe, fattoria didattica Caratozzolo, coordinamento delle associazioni della Costa Viola, Costaviolanews, Decathlon Gioia Tauro e la Cambareri Spa che ha sempre sostenuto l’azione dei volontari con l’apporto gratuito di materiali, uomini e mezzi.

Cittadinanza Attiva Pellegrina

Discussione (1 commenti)

  1. deidero sapere se in zona si trovano degni evidenti della via Popilia come basole ancora al loro posto o comunque da essa tratte non sono riuscito a vedere il basolato di tale strada ho il sospetto che fu tracciato solo uno stradone di serie c preferiscco informazioni su EMAIL GRAZIE

Partecipa alla discussione