Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Taurianova, modello innovativo alternanza scuola-lavoro Gli alunni dell'istituto "Gemelli Careri", lavorando in sinergia con il governo cittadino, hanno esposto al sindaco Scionti un piano di riqualificazione del cortile della scuola “Sofia Alessio-Contestabile”

Taurianova, modello innovativo alternanza scuola-lavoro Gli alunni dell'istituto "Gemelli Careri", lavorando in sinergia con il governo cittadino, hanno esposto al sindaco Scionti un piano di riqualificazione del cortile della scuola “Sofia Alessio-Contestabile”
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

TAURIANOVA – Il Comune di Taurianova raccoglie i primi frutti dell’esperienza rivolta agli studenti del progetto alternanza scuola-lavoro. Nella mattinata di ieri, infatti, la stanza del primo cittadino Fabio Scionti si è trasformata in un’aula di scuola grazie agli studenti dell’istituto d’istruzione superiore “Gemelli Careri”, indirizzo Geometri, che hanno illustrato i loro progetti di riqualificazione delle aree esterne delle scuole dell’obbligo del territorio.

La stesura del piano di riqualificazione del cortile della scuola secondaria di primo grado dell’istituto “Sofia Alessio-Contestabile”, che prevede l’idea di dare vita ad aree e luoghi di socializzazione che possano accrescere il senso comunitario, segue le linee d’indirizzo dettate dagli assessorati alla Pubblica Istruzione e al Decoro Urbano, diretti dall’assessore Raffaella Ferraro e dal vicesindaco Carmela Patrizio, che si sono impegnate, grazie anche alla supervisione del dirigente del “Gemelli Careri”, Pietro Paolo Meduri, della professoressa Leonello, coordinatrice dell’alternanza-lavoro, dei vari dirigenti comunali, dei tutor Toscano ed Albanese, a mettere in campo una proposta di esperienze formativa innovativa che curasse gli interessi della scuola ed il contatto degli allievi con il mondo degli enti locali.

“La scuola vista dalla scuola”, è questo lo slogan della Ferraro per dare la giusta risonanza all’iniziativa: “Grazie all’atto di indirizzo dell’amministrazione è nato un modo innovativo di fare alternanza. Abbiamo chiesto alle scuole di predisporre dei piani che ci dessero la possibilità di seguire i ragazzi tramite opportunità concrete di conoscenza delle dinamiche degli enti locali. Stessa visione per il vicesindaco Carmela Patrizio: “Abbiamo centrato l’obiettivo, i ragazzi si sono approcciati con un’esperienza reale di progettazione presentandoci un ventaglio di proposte diverse”. A Michele Tassone, Domenico Sposato, Maria Votano, Maria Pia Caruso, Elisa Massara, Simone Galluccio, Rocco Foti, Andrea Demoro, Andrea Prochilo, Maria Rosa Sposato, Andrea Condello, Antonio Ursida, Francesco Sisinni, Rocco Di Certo, Alberto Cannata, ragazzi protagonisti del progetto, va riconosciuto il merito di aver seguito l’indirizzo dell’amministrazione comunale nell’elaborazione di una proposta utile ai fini della collettività.

Un altro progetto, che sarà portato a compimento il prossimo anno, che vede sempre l’impronta di Ferraro e Patrizio, coadiuvate dai responsabili di settore Canale e Cardona e dalla professoressa Laganà, trova impegnati gli studenti delle quarte classi del corso “Amministrazione, Finanza e Marketing “Sistemi informativi aziendali” nella realizzazione di una pagina web dell’assessorato della Pubblica Istruzione dove saranno visibili i lavori delle varie scuole cittadine. Un’altra occasione, dunque, per valorizzare e dare visibilità ai racconti dei lavori ideati nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro pensati, elaborati e realizzati dagli studenti e dai tutor.

Partecipa alla discussione