Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Taurianova, volontario Croce Rossa salva concittadino Un uomo è stato colto da arresto cardiaco mentre si trovava in casa

Taurianova, volontario Croce Rossa salva concittadino Un uomo è stato colto da arresto cardiaco mentre si trovava in casa
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Taurianova – Si è accasciato sul pavimento colpito da arresto cardiaco. A salvarlo un volontario della Croce Rossa Italiana abilitato all’uso del defibrillatore. E’ quanto accaduto a Taurianova dove un cittadino taurianovese S.G. è stato colto da arresto cardiaco mentre era a casa. Per sua fortuna, provvidenziale è stato l’intervento di Gaetano Tassone, volontario e componente del Corpo Militare del Comitato CRI di Taurianova, in servizio lavorativo vicino gli uffici del Comune di Taurianova.

E’ lo stesso volontario con il suo racconto che ci rende partecipi dell’avventura a lieto fine. “Mentre mi trovavo in servizio lavorativo venivo contattato da mia cognata, sorella dell’infortunato che mi informava quanto accaduto pochi minuti prima, immediatamente, trovandomi nelle vicinanze dell’abitazione del concittadino S.G. , correvo presso l’abitazione dove trovavo il concittadino S.G. disteso per terra e la moglie con alcuni vicini che tra disperazione e rabbia per il mancato arrivo del 118 non procedevano ad alcuna manovra salvavita. Notando la gravità della situazione, avendo fatto il corso di BLS e FuLLD mi sono precipitato a dare il primo soccorso chiedendo di richiamare il 118 e di fare spazio dove cera l’infortunato.

Dopo le prime valutazioni, riscontravo che l’infortunato era dapprima semicosciente e subito dopo qualche istante incosciente con il successivo arresto cardiaco. Con la collaborazione dei presenti che comunicavano al 118, ho iniziato a praticare la rianimazione cardiopolmonare fino all’arrivo del 118. Quando sul posto è arrivata l’ambulanza del 118, dopo circa 35 minuti, l’uomo aveva già ripreso coscienza e veniva trasportato all’ospedale.
“credevo che fare le esercitazioni in croce rossa mi avrebbero arricchito nella formazione ma non pensavo di applicare quelle nozioni di primo soccorso e BLS. Conclude con orgoglio Gaetano – Grazie a Dio, io quel giorno c’ero!”.

L’educazione sanitaria, la prevenzione primaria, l’insegnamento delle misure di primo soccorso rappresentano una delle “mission” fondamentali della Croce Rossa Italiana. “Un altro episodio, fortunatamente a lieto fine – dichiara Emanuele Fazzalari. Presidente del Comitato della Croce Rossa di Taurianova – che rimarca però la necessità di promuovere la cultura del primo soccorso tra la popolazione, istruendo la popolazione alle manovre di rianimazione cardiopolmonare e all’uso del defibrillatore semiautomatico nei luoghi pubblici. La CRI è impegnata quotidianamente nei corsi di formazione sul primo soccorso rivolti alla popolazione e alle aziende, perché la conoscenza dei gesti salvavita può fare la differenza in attesa dei soccorsi avanzati”. Lo scopo dei corsi di Manovre salvavita e di Full D è far apprendere sia teoricamente sia e soprattutto praticamente come comportarsi quando ci si trova di fronte ad una persona apparentemente senza vita e cosa fare per soccorrerla. Il corso ha anche l’intento di diffondere la cultura alla rianimazione polmonare e defibrillazione precoce (BLSD) in età adulta e pediatrica con l’utilizzo del defibrillatore.

Partecipa alla discussione