“Ortopedia Locri chiusa: situazione inammissibile” | ApprodoNews
Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

“Ortopedia Locri chiusa: situazione inammissibile” Continua il senatore azzurro, Marco Siclari: "Il Ministro Grillo regala l’ennesima mortificazione ai calabresi mantenendo i tagli alla sanitaria calabrese"

“Ortopedia Locri chiusa: situazione inammissibile” Continua il senatore azzurro, Marco Siclari: "Il Ministro Grillo regala l’ennesima mortificazione ai calabresi mantenendo i tagli alla sanitaria calabrese"
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

«Il Ministro Grillo regala l’ennesima mortificazione ai calabresi mantenendo i tagli
alla sanitaria calabrese. È impensabile che il reparto di ortopedia sia costretto
a bloccare i ricoveri perché il pochi medici in organico hanno congedi o malattia».
Marco Siclari capogruppo di Forza Italia in commissione igiene e sanità del Senato
pone sotto i riflettori l’ennesimo scandalo che colpisce la sanità calabrese e in
particolare l’ospedale di Locri. Dopo tutti gli ascensori guasti per giorni, adesso
tocca ad Ortopedia chiudere i battenti per la carenza di personale medico.
«Continuerò a denunciare questa gestione commissariale finché il Governo Lega-5S
non cambierà idea e accetterà la mia proposta di porre fine, dopo 11 anni di disastri,
a un metodo che non ha portato alcun riscontro positivo. Sono vicino ai colleghi
medici, costretti a lavorare in condizioni impietose e inaccettabili. Che un medico
non possa neanche ammalarsi perché rischia la chiusura del suo reparto è qualcosa
di inimmaginabile. Questa è solo l’ultima delle tante situazioni limite che i pazienti
calabresi sono costretti a subire insieme al personale sanitario soprattutto nel
periodo estivo in cui si quintuplica la presenza di persone nella provincia di RC
. Una realtà, questa, che non può passare inosservata e che porterò all’attenzione
dei vertici della sanità calabrese quando, a settembre, saranno in audizione al Senato
in commissione sanità, come da mia richiesta e nella quale seduta chiederò ufficialmente
per la seconda volta di porre fine al commissariamento», ha concluso il senatore
azzurro.

Partecipa alla discussione