Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Controlli Carabinieri nel reggino: 2 arresti e 23 denunce Effettuate numerose perquisizioni personali, veicolari e domiciliari per la ricerca di armi e droga

Controlli Carabinieri nel reggino: 2 arresti e 23 denunce Effettuate numerose perquisizioni personali, veicolari e domiciliari per la ricerca di armi e droga
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Si è concluso con 2 arresti, 23 persone denunciate, 8 segnalate alla Prefettura per uso di sostanze stupefacenti, una piantagione di canapa, armi e munizioni rinvenute, un servizio di controllo straordinario del territorio disposto dal Gruppo Carabinieri di Locri ed eseguito tramite le Compagnie di Bianco, Locri e Roccella Jonica. Nelle ultime settimane, numerose pattuglie di Carabinieri, con il supporto dei colleghi dello Squadrone Eliportato Carabinieri di Vibo Valentia, hanno effettuato controlli in tutta la Locride, effettuando numerose perquisizioni personali, veicolari e domiciliari per la ricerca di armi e droga.

In tale contesto:
 i Carabinieri della Stazione di Careri hanno arrestato GIORGI Domenico Salvatore, 50enne di Benestare, in esecuzione a un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Locri. L’uomo dovrà scontare una pena residua per detenzione illecita di ingente quantitativo di stupefacenti;

 i Carabinieri della Stazione di Locri hanno arrestato MACRÌ Domenico, 33enne di Siderno, attualmente Sorvegliato Speciale, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Locri, a seguito delle numerose violazioni alla citata misura di prevenzione segnalate dai Carabinieri;

 i Carabinieri della Stazione di Locri hanno denunciato C.V., 29enne del posto, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. L’uomo, mentre percorreva una via del centro a bordo del suo ciclomotore, alla vista dei militari dell’Arma ha repentinamente invertito la marcia lanciando una busta che, successivamente recuperata, conteneva 8 grammi di marijuana suddivisa in 5 dosi;

 i Carabinieri della Stazione di Bianco hanno denunciato 22 persone, di cui 3 titolari di esercizi commerciali, per furto di acqua. Gli stessi avrebbero realizzato degli allacci abusivi alla rete idrica comunale al fine di eludere il reale consumo di acqua;

 2 persone sono state segnalate alla Prefettura di Reggio Calabria dai Carabinieri della Stazione di Bovalino per uso di sostanze stupefacenti e altre 6 da quelli della Stazione di Locri.
Inoltre, unitamente ai militari dello Squadrone Cacciatori di Vibo Valentia:

 i Carabinieri della Stazione di Platì hanno rinvenuto 1 carabina con matricola punzonata, circa 200 cartucce di vario calibro nonché quasi 200 grammi di polvere da sparo occultati tra la fitta vegetazione in contrada Passo del Lupo di Platì;

 in località Fiorentino del Comune di Canolo, i Carabinieri di Agnana Calabria hanno rivenuto, occultate dalla fitta vegetazione, 4 piazzole adibite a coltivazione di canapa indiana, per un totale di oltre 1300 piante di cannabis indica già con infiorescenze e di altezza compresa tra i 50 ed i 200 centimetri.

Le piazzole, poste in un’area demaniale lontana da strade e difficilmente accessibile, erano state precedentemente individuate durante mirati servizi di osservazione svolti dalle unità del Nucleo Elicotteri di Vibo Valentia. All’interno dell’area i militari dell’Arma hanno rinvenuto 1 locale adibito a essiccatoio e 750 grammi di marijuana.

Partecipa alla discussione