Carenza acqua, seri danni causati esondazione acquedotto Tuccio | ApprodoNews
Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Carenza acqua, seri danni causati esondazione acquedotto Tuccio Al momento i tecnici della Sorical non sono in grado di prevedere la tempistica della riparazione

Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Sono più seri del previsto i danni causati dall’esondazione dell’acquedotto Tuccio nel comune di Melito Porto Salvo. Da domenica è interrotto il servizio idrico per i Comuni di Reggio Calabria (Zona sud fino a Pellaro), Montebello Jonico, Roghudi, San Lorenzo e Motta San Giovanni e la Sorical ha attivato pozzi e ed effettuate manovre per limitare i disagi alla popolazione. E’ da martedì che le squadre della Sorical stanno lavorando ininterrottamente per ripristinare tratti di condotta spazzati via dalla furia dell’ondata di piena di domenica.

Oggi pomeriggio, dopo le riparazioni fatte in località San Fantino, Chorio e Musupuniti, era ripresa l’erogazione ma, constatato la mancanza di pressione, le squadre hanno iniziato una verifica puntuale a piedi lungo il resto dell’asta fluviale. Dopo 5 km a sud dei lavori già eseguiti, è stato individuata un’altra interruzione. Un tratto dell’acquedotto, che attraversa la fiumara, in località Prunello, è stata spezzata e distrutta insieme alla briglia di contenimento. Nei giorni scorsi, con la piena del fiume, tali danni non erano visibili. I lavori riprenderanno domani mattina a causa dell’impraticabilità del sito, bisogna deviare il corso del fiume per poter operare in sicurezza e costruire opere di contenimento in cemento armato. Al momento i tecnici della Sorical non sono in grado di prevedere la tempistica della riparazione.

Partecipa alla discussione