Bcc Cittanova, assemblea soci e adesione a Gruppo Iccrea | ApprodoNews
Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Bcc Cittanova, assemblea soci e adesione a Gruppo Iccrea L'istituto di credito si riunirà il 15 e 16 dicembre. Avviate le procedure per il ritorno ad amministrazione ordinaria della banca

Bcc Cittanova, assemblea soci e adesione a Gruppo Iccrea L'istituto di credito si riunirà il 15 e 16 dicembre. Avviate le procedure per il ritorno ad amministrazione ordinaria della banca
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

La Banca di Credito Cooperativo di Cittanova è chiamata ad approvare alcune modifiche statutarie propedeutiche all’adesione al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea. È stata infatti convocata l’assemblea straordinaria e ordinaria dei soci della Banca, indetta in prima convocazione per il giorno 15 dicembre 2018, alle ore 15,30; ed in seconda convocazione per il giorno 16 dicembre, alle ore 9,30, presso i locali del Centro Congressi “Giulio Cosentino”. Tema centrale dell’assemblea è l’approvazione di alcune modifiche allo statuto sociale e quindi di conseguenza al regolamento elettorale che delineeranno la definitiva adesione della Bcc di Cittanova al Gruppo Iccrea.

La prossima assemblea segnerà, dunque, un passaggio storico, se non cruciale, per la Bcc di Cittanova come per tutte le banche cooperative italiane. L’adesione ad Iccrea, che sarà il quarto gruppo bancario nazionale, rafforzerà la stabilità delle singole banche aderenti, migliorerà i livelli di efficienza adeguandoli ai mercati attuali e, grazie ad economie di scala, il gruppo cooperativistico bancario potrà mettere in campo investimenti consistenti per tutte le Bcc aderenti che, da sole, ovviamente, non avrebbero la forza di attuare. Già lo scorso dicembre, i soci della Bcc di Cittanova avevano approvato la pre-adesione ad uno dei due gruppi bancari scaturiti dalla riforma voluta dal Governo nel 2016. In quell’occasione, l’assemblea dei soci optò per il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea rispetto a Cassa Centrale. Un passaggio formale, ma rilevante per tutte le Bcc italiane che va nella direzione dell’adeguamento degli strumenti di governo delle singole realtà con dei parametri di “governace” più articolati e complessi rispetto al nuovo assetto bancario che entrerà in vigore già dal 1° gennaio.

La Banca di Credito Cooperativo di Cittanova entrerà quindi da protagonista nel Gruppo Iccrea non perdendo di vista l’autonomia, peculiarità sostanziale dell’istituto. L’adesione ad Iccrea, significa inoltre acquisire ulteriori garanzie per il futuro e di certo non muterà il rapporto che la Bcc di Cittanova ha con i soci, con le comunità locali e le imprese. Una caratteristica che ha sempre contraddistinto il mondo cooperativistico bancario rispetto alle altre banche. Per la Banca di Credito Cooperativo di Cittanova il passaggio del 15 e il 16 dicembre acquista anche un valore diverso in vista di un ritorno all’amministrazione ordinaria dell’istituto, con l’elezione di un Consiglio di amministrazione dopo la fase di amministrazione straordinaria voluta da Banca d’Italia. Percorso di normalizzazione iniziato già lo scorso anno e che si concluderà, dopo una serie di passaggi regolamentari e normativi, con l’elezione del nuovo Cda nella primavera 2019.

Partecipa alla discussione