Reggina, parte ufficialmente l’era Gallo | ApprodoNews
Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Reggina, parte ufficialmente l’era Gallo Il neo Presidente: ”Voglio riportare la squadra in alto”. I commenti della politica

Reggina, parte ufficialmente l’era Gallo Il neo Presidente: ”Voglio riportare la squadra in alto”. I commenti della politica
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

di Antonio Spina  

La data di oggi, è destinata a passare agli annali. Un’altra pagina di storia a tinte esclusivamente amaranto è pronta per essere scritta.  Infatti, nella mattinata odierna si è consumato il closing ufficiale.

Da oggi il nuovo proprietario della Reggina si chiama Luca Gallo, imprenditore romano di 48 anni, ma con origini calabresi, titolare della M&G Holding operante nel settore delle gestione di servizi in appalto per le imprese, con numerose filiali distribuite su tutto il territorio nazionale. Presso gli uffici della M&G, quando le lancette dell’orologio segnavano le dodici e sedici minuti, è stato certificato il passaggio della Reggina a Luca Gallo che, da questo momento, detiene il 97,1% delle azioni societarie. Il neo Presidente ha rilevato l’86,66% delle quote facenti capo alla P&P Sport SRL della famiglia Praticò e il 10,44% da De Caridi e Simonetta. La nuova proprietà ha già dimostrato la propria forza risolvendo in pochi giorni diverse grane come il pagamento degli stipendi ai calciatori, la chiusura del caso Grassani pagando la parcella, evitando di fatto, penalizzazione e multa pesanti, budget milionario a disposizione del ds Taibi nella finestra del mercato invernale e accordo raggiunto per riportare la squadre ad allenarsi al S.Agata.

Quello che si è verificato in queste ore costituisce il miglior viatico per festeggiare domani, 11 gennaio, i 105 anni di storia amaranto. La volontà di Luca Gallo è quello di puntare subito alla serie B cercando, nel tempo, di rendere la società sempre più forte e competitiva sia dal punto di vista tecnico, sia dal punto di vista commerciale.

Una trattativa sbloccatasi in pochissime settimane e che salva, dunque, la Urbs Reggina 1914 da quello che sarebbe stato un fallimento sia sportivo che societario.

E’ doveroso dire che tutta la Reggio calcistica debba riconoscere gratitudine e stima profonda alla famiglia Praticò. Se la Reggina è risorta dalle ceneri di un terribile fallimento il merito è da attribuire, senza dubbio, alla P&P Sport Srl. La vecchia gestione (si può definirla così, ormai), armata di tanto entusiasmo, ha riportato il professionismo a Reggio Calabria ed oggi ha passato la mano a chi ha intenzione e, soprattutto, ingenti capitali per garantire allo storico club dello Stretto di ritornare a livelli più consoni alla sua storia.

GIUSEPPE FALCOMATA’

“In bocca al lupo alla nuova dirigenza della Reggina e al suo nuovo Presidente Luca Gallo, da oggi alla guida della società amaranto. Un doveroso ringraziamento alla famiglia Praticò alla quale va il merito di aver salvato dal 2015 ad oggi la prospettiva del calcio professionistico nella nostra Città, portando fuori dal guado la società in un momento di profonda crisi”. È quanto dichiara il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà commentando la firma ufficiale della cessione delle quote di maggioranza della Urbs Reggina 1914 Srl al gruppo M&G Holding Srl.

“Buon lavoro al Presidente Gallo – ha aggiunto il sindaco – con l’augurio che il progetto finanziario e sportivo della nuova compagine societaria possa avere un respiro vincente e duraturo nel tempo, in linea con le grandi aspettative che la passione e l’affetto dei tifosi amaranto hanno generato nei confronti di questa storica maglia. La Reggina è un bene comune, un bene della nostra comunità. Bisogna averne cura. Ed è con questo auspicio che auguro alla nuova società di poter raggiungere i traguardi più ambiziosi”.

SICLARI (FI): OGGI LA FIRMA PER IL FUTURO. BUON COMPLEANNO REGGINA 

“Oggi è stata conclusa una trattativa importante e non posso che fare un grande in bocca al lupo al presidente Gallo e gli auguri alla squadra e alla città per un brillante futuro”.
Il senatore Marco Siclari fa gli auguri alla società M&G e al presidente Luca Gallo che ha sottoscritto davanti al notaio il passaggio di proprietà del 97,1% delle quote della Urbs Reggina 1914 Srl.
“Non posso che ringraziare chi ha permesso tutto questo ovvero alla famiglia Praticó che in questi anni ha dato una speranza concreta di rinascita e a Luca Gallo che crede fortemente nella Reggina e nella città. Auguri di cuore di buon compleanno alla Reggina che compie 105 anni in ottima salute”, ha concluso il senatore azzurro.

ALESSANDRO NICOLO’

“La svolta segnata dall’arrivo di un nuovo gruppo che ha appena rilevato la Reggina – afferma il consigliere regionale Alessandro Nicolò – fa scomparire le nubi che si addensavano sul futuro di una realtà sportiva che ha conosciuto momenti di successo e visibilità. Per questa nuova fase che si apre desidero formulare gli auguri di buon lavoro al neo-gruppo dirigente guidato dall’imprenditore Luca Gallo – presidente di una società leader a livello nazionale nel settore della gestione aree produttive e delle forniture di servizi e recruiting per le imprese – che, forte anche delle competenze manageriali e dell’esperienza, rilancerà la società e la squadra. Ringrazio la famiglia Praticò – sottolinea Alessandro Nicolò – per aver sempre tenuto alto il vessillo della Reggina anche nei momenti più bui e per l’ammirevole impegno economico e sociale costantemente profuso da Mimmo Praticò, specie in una fase difficilissima che ha consentito di portare avanti – dopo il fallimento della Reggina Calcio nel 2015 – la gloriosa storia Amaranto iniziata ben 105 anni fa, ripartendo con enormi sacrifici dalla serie D versando 350.000 a fondo perduto per la riammissione. Da qui, la società reggina – tenendo fede sempre ad un modello aziendale diretto a promuovere l’etica sportiva e a conciliare la dimensione professionistica ed economica del calcio con la sua valenza sociale e con il coinvolgimento del territorio – ha avviato un percorso importante che nell’arco di meno di un anno, ha restituito la Lega Pro versando 250.000 euro a fondo perduto. Dopo aver costantemente migliorato nel corso delle stagioni la posizione finale in classifica ottenendo ben due salvezze in Lega pro, ora la famiglia Praticó cede le proprie quote lasciando la squadra in piena zona play off”.

“Prende avvio dunque un nuovo ciclo che – aggiunge – ha il significato di un riscatto dopo un periodo che ha contrassegnato negativamente una fase calcistica, compromettendo l’immagine della città anche dal punto di vista sportivo”.

“Le future sfide che attendono gli Amaranto – prosegue – aprono prospettive importanti grazie alle potenzialità del gruppo le cui referenze garantiscono stabilità e sicurezza per un ritorno al periodo di maggior fulgore della compagine sportiva che ha regalato belle pagine di sport ed aggregazione ad un’intera comunità che ha sempre seguito la sua squadra con fierezza ed entusiasmo”.

“Questo momento – evidenzia ancora Alessandro Nicolò – ha una valenza particolare in grado di risvegliare l’orgoglio amaranto e la voglia di partecipazione che in realtà, non sono mai venuti meno, attestazione che lo sport nella sua accezione più autentica, è anche capace di accrescere i valori fondanti della comunità e del vivere civile, rafforzando il senso dell’appartenenza”.

“Archiviato definitivamente un momento difficile sul piano economico – conclude l’On. Nicolò – potranno arrivare nuovi grandi successi per la squadra e per la stessa città di Reggio Calabria”.

 

Partecipa alla discussione