Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Aggressione bimbo immigrato, deferiti marito e moglie Sono accusati di lesioni personali aggravate. Individuati dalla Polizia di Stato

Aggressione bimbo immigrato, deferiti marito e moglie Sono accusati di lesioni personali aggravate. Individuati dalla Polizia di Stato
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

La Polizia ha identificato l’autore dell’aggressione avvenuta mercoledì ai danni di un bimbo di soli tre anni di nazionalità marocchina, su via Macallè, traversa di Corso Mazzini a Cosenza. Dopo un incessante attività di indagine e visionando i filmati delle numerose telecamere di videosorveglianza presenti nell’area, gli agenti sono riusciti ad individuare le persone presenti durante i gravi fatti le cui testimonianze hanno portato all’identificazione di marito e moglie: T.D di 22 anni e M.V, 24enne, ritenuti gli autori dell’aggressione. I due sono stati deferiti in stato di libertà alla locale autorità giudiziaria per lesioni personali aggravate. Secondo le ricostruzioni il bimbo si sarebbe avvicinato ad una neonata che era nel passeggino con la giovane coppia. Tale gesto ha provocato la loro reazione, prima della donna e poi dell’uomo che ha aggredito il bimbo davanti agli occhi attoniti di alcuni passanti, provocandogli delle lesioni giudicate guaribili in cinque giorni.

Partecipa alla discussione