Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Al via il Settembre Rendese

Al via il Settembre Rendese
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Il 10 settembre, infine, presso il Maon (Museo D’Arte dell’Otto e Novecento) saranno presentate al pubblico ed esposte le nuove acquisizioni del Museo

Al via il Settembre Rendese

Il 10 settembre, infine, presso il Maon (Museo D’Arte dell’Otto e Novecento) saranno presentate al pubblico ed esposte le nuove acquisizioni del Museo

 

ANSA – RENDE (CS) – Musica ma anche arte visiva. E’ quanto prevede il programma della 46/ma edizione del Settembre rendese. La manifestazione prevede il prossimo mercoledì 8 settembre l’esibizione degli “Lmc” (Libera musica da concerto) che proporranno brani del loro repertorio che spazia dal jazz al pop al rock fino alla musica classica.

Perlopiù sconosciuti al grande pubblico, Giuseppe Barbera, Amadea, Sandro Rosati e Giulio Proietti, insegnano al Cet di Mogol a cui, come è noto, quest’anno è stata affidata la Direzione Artistica del Settembre rendese.

“La loro esibizione – afferma Cesare Loizzo, delegato allo spettacolo del sindaco di Rende – sarà solo una delle tante ‘chicche’ che renderanno veramente speciale ed originale l’edizione del Settembre rendese, in cui l’amore e la passione per la buona musica, quella che non muore mai e che non segue le mode, faranno da filo conduttore a tutta la manifestazione”.

Parola di Cesare Loizzo, delegato dal sindaco Umberto Bernaudo allo spettacolo, che da ormai cinque anni cura la kermesse musicale della città di Rende.

“Nei mesi scorsi – prosegue Loizzo – insieme a Giuseppe Tuscolano, direttore organizzativo del festival, abbiamo lavorato gomito a gomito con Mogol per rendere diversa e originale questa nuova edizione del e crediamo di esserci riusciti.

Non solo e non tanto per i grandi artisti di fama internazionale che siamo riusciti a portare a Rende, ma soprattutto per la particolarità di alcuni spettacoli. Su tutti vorrei segnalare quello che vedrà protagonista Morgan e l’Ensamble Symphony orchestra. Abbiamo insistito molto perché Morgan venisse a Rende”.

“Ampio spazio, inoltre – aggiunge Loizzo – sarà dedicato alla musica d’autore italiana con l’esibizione di artisti del calibro di Paolo Benvegnu, Federico Fiumani, Umberto Palazzo e Nina Zilli, vincitrice, quest’ultima, del Premio della Critica ‘Mia Martini’ al 60/mo Festival di Sanremo.

Di particolare prestigio, infine, sarà il concerto di Gino Paoli ‘Un incontro in Jazz’, in cui il grande cantautore genovese sarà accompagnato da musicisti come Danilo Rea, Enrico Rava, Roberto Gatto, Rosario Bonaccorso e Fabio Boltro”.

Il Polo museale ospiterà tre mostre. Al Museo del Presente martedì prossimo, 7 settembre, saranno inaugurati due momenti espositivi di grande appeal: il primo “Alejandro Garcia – Pintura de Cuba/Una verdad facil de entender”, a cura di Tonino Sicoli e Roberto Sottile e la seconda “SLANG-Segmenti d’arte contemporanea” curata da Luigi Magli.

Il 10 settembre, infine, presso il Maon (Museo D’Arte dell’Otto e Novecento) saranno presentate al pubblico ed esposte le nuove acquisizioni del Museo”.

Partecipa alla discussione

Change privacy settings