Anoressia e bulimia si curano a Santa Domenica di Ricadi | ApprodoNews
Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Anoressia e bulimia si curano a Santa Domenica di Ricadi Domenica scorsa l'inaugurazione della struttura "Il volo delle farfalle"

Anoressia e bulimia si curano a Santa Domenica di Ricadi Domenica scorsa l'inaugurazione della struttura "Il volo delle farfalle"
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

di Caterina Sorbara

Domenica scorsa a Santa Domenica di Ricadi, si è tenuta la cerimonia di inaugurazione de “Il volo delle farfalle”, la prima struttura in Calabria, sia residenziale che semi residenziale, per il trattamento dei disturbi della nutrizione e dell’alimentazione, quali l’anoressia e la bulimia. In questa struttura vengono proposti due programmi di cura:

  • Programma residenziale (per 8-10 ricoveri) dove il paziente beneficerà delle attività diurne  e del  monitoraggio h 24.
  • Programma semi residenziale, dove il paziente beneficerà delle attività diurne del centro.

I programmi prevedono: diagnosi, percorso di cura personalizzato e monitoraggio continuo.

Entrambi i programmi prevedono trattamenti intensivi psicologici e nutrizionali, integrati dalla collaborazione dei professionisti presenti nella struttura: psichiatri,psicologi e psicoterapeuti, nutrizionisti ed educatori. Inoltre, sono sempre presenti: l’endocrinologo, medici, biologi, infermieri e OSS.

Durante il periodo di permanenza nella struttura, il paziente seguirà un percorso mirato alla cura dei disturbi, non solo attraverso la semplice scomparsa dei sintomi, ma attraverso la quotidiana costruzione del benessere fisico,psicologico e sociale.

Percorso che prevede, oltre alle attività cliniche, individuali e di gruppo, anche attività psico educative, come per esempio: corsi di giardinaggio, cucina, musicoterapia, laboratorio grafico-pittorico, teatrale e artistico. La nascita di questa struttura è stata fortemente voluta dal dott. Giuseppe Giogà.

Il dott. Giogà, ha spiegato che una sera, mentre era ospite alla trasmissione di Lino Polimeni “Articolo 21” è venuto a conoscenza che in Calabria non esisteva un centro residenziale per questi disturbi e i pazienti erano costretti alla dolorosa “emigrazione sanitaria”.

Alla cerimonia di inaugurazione, oltre al dott. Giuseppe Giogà e tutti i professionisti che opereranno nella struttura, erano presenti le massime autorità civili e militari del luogo.

I disturbi alimentari, di cui anoressia e bulimia sono le manifestazioni più note e frequenti, sono diventati nell’ultimo ventennio una vera e propria emergenza di salute mentale per  gli effetti devastanti che hanno sulla salute e sulla vita delle persone,in particolar  i giovani dai 15 ai 25 anni.

Negli Stati Uniti, le associazioni mediche che si occupano di disordini alimentari hanno dichiarato che si tratta di una  vera e propria epidemia che attraversa tutti gli strati sociali e le diverse etnie.
Se non trattati in tempi e con metodi adeguati, i disordini alimentari possono diventare una condizione permanente e nei casi gravi portare alla morte, che solitamente avviene per suicidio o per arresto cardiaco.  Anoressia e bulimia sono malattie complesse, in genere causate da condizioni di disagio psicologico ed emotivo, che quindi richiedono un trattamento sia del problema alimentare in sé che della sua natura psichica.

 

 

Discussione (3 commenti)

  1. Giusy

    Ciao ho 27 anni e soffro di bulimia da 6 anni e nn riesco a venire fuori .

  2. Salve ho bisogno di aiuto vi lascio il mio recapito telefonico 3881973173 e di strema urgenza

  3. Salve sto scrivendo x mia nipote e go bisogno del vostro aiuto la situazione e grave

Partecipa alla discussione