Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Appello dell’ANPI di Reggio Calabria per un “presidio di Democrazia e Costituzione” In coincidenza con l'iniziativa programmata dalla Lega di Salvini per sabato 19 ottobre 2019 a Roma sul tema delle "autonomie regionali differenziate"

Appello dell’ANPI di Reggio Calabria per un “presidio di Democrazia e Costituzione” In coincidenza con l'iniziativa programmata dalla Lega di Salvini per sabato 19 ottobre 2019 a Roma sul tema delle "autonomie regionali differenziate"
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

L’ANPI di Reggio Calabria rivolge un appello a tutti i cittadini, alle Istituzioni, ai movimenti, alle associazioni ed alle organizzazioni sindacali e politiche per una mobilitazione ed un forte impegno al fine di contrastare il pericoloso progetto di realizzazione delle “autonomie regionali differenziate”, che renderebbe ancora più marcate ed intollerabili le disuguaglianze, già oggi inaccettabili, tra regioni e tra cittadini.
Quel che accade nel campo della sanità e della scuola è sotto gli occhi di tutti: in particolare nella sanità, ad esempio in Calabria, i diritti fondamentali sono azzerati, il Servizio Sanitario Nazionale progettato dalla partigiana Tina Anselmi per dare attuazione alla Carta Costituzionale è stato sostituito da 20 servizi sanitari regionali che rendono fortemente diseguali i cittadini delle varie regioni.
In coincidenza con l’iniziativa programmata dalla Lega di Salvini per sabato 19 ottobre 2019 a Roma sul tema delle “autonomie regionali differenziate”, l’ANPI di Reggio Calabria propone un “presidio di DEMOCRAZIA e COSTITUZIONE”, da realizzare, insieme a tutti coloro che daranno la propria adesione, sabato 19 ottobre 2019 dalle ore 9,30 alle ore 12,00 in piazza Italia a Reggio Calabria
Sarà un’occasione per esprimere un NO forte e convinto alla guerra scatenata da Erdogan e per ribadire il “ripudio della guerra” sancito dalla nostra Costituzione.
L’ANPI rivolge in particolare un appello a tutti i giornalisti ed alle redazioni per essere presenti e contribuire al successo dell’iniziativa.

Discussione (1 commenti)

  1. angelica pezzano

    L’ Italia è UNA e tutti i cittadini italiani debbono avere gli stessi diritti: il SERVIZIO SANITARIO è Nazionale, l’ Istruzione è NAZIONALE.

Partecipa alla discussione