Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Bcc Cittanova, Pd plaude iniziativa Battaglia e Magorno Il Governo Gentiloni si impegna a difendere i soci e correntisti

Bcc Cittanova, Pd plaude iniziativa Battaglia e Magorno Il Governo Gentiloni si impegna a difendere i soci e correntisti
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Il circolo PD di Cittanova esprime la propria valutazione positiva in merito all’impegno assunto dal Governo nazionale sulla vicenda del commissariamento della Banca di Credito Cooperativo di Cittanova, a seguito dell’ordine del giorno presentato dai deputati Demetrio Battaglia ed Ernesto Magorno nell’ambito dei lavori di conversione in legge del decreto “Banche Venete”.

Tale iniziativa, peraltro, segue di alcune settimane la presentazione di una interrogazione parlamentare e si colloca al centro dell’impegno profuso dall’On. Battaglia e dal PD in merito ad una vicenda di rilevo sociale ed economico, sulla quale si continuerà a vigilare.

Al riguardo, il Governo si è impegnato a verificare quanto dichiarato dai due parlamentari in riferimento alla gestione posta in essere dalla struttura commissariale nonché, a valutare, l’opportunità di attivarsi tempestivamente per porre in essere tutte le azioni a salvaguardia dei correntisti, dei soci e dei livelli occupazionali dell’istituto, in una realtà complessa quale quella di Cittanova e del comprensorio di riferimento.

Si tratta di un primo importante, benchè parziale, risultato conseguente all’impegno assunto dal circolo PD di investire della questione BCC di Cittanova, i vertici istituzionali e politici provinciali, regionali e nazionali del partito affinchè, su di essa, venisse prestata la massima attenzione.

Il circolo PD esprime anche il proprio apprezzamento sul fatto che, a fronte delle preoccupazioni espresse attraverso un manifesto pubblico affisso sui muri del paese, circa la politica di gestione da parte dell’amministrazione straordinaria della banca che stava frenando anche l’ordinario ricorso al credito, secondo quanto appreso da alcuni clienti, sembra che negli ultimi giorni risulterebbero essere state sbloccate numerose pratiche di concessione di credito. Se tale circostanza risultasse fondata, rappresenterebbe una positiva e benefica boccata d’ossigeno al fragile tessuto imprenditoriale ed alle comunità locali.

Valuta altresì positivamente le dichiarazioni dei Commissari straordinari di Banca d’Italia, riportate sulla stampa, secondo le quali gli stessi hanno manifestato le intenzioni di chiudere in tempi ragionevoli, nel rispetto del loro compito, la fase di gestione commissariale.

Il PD ritiene, inoltre, che la seduta del Consiglio Comunale che a breve sarà convocata, ovviamente aperta agli interventi delle forze sociali e dell’intera comunità cittadina, dovrà rappresentare per ciascuno e per tutti una grande prova di maturità, un momento di proficuo confronto e di effettivo sostegno a quella che è un patrimonio comune del territorio, alle ragioni generali di una delle poche risorse economico finanziarie presenti e strumento concreto di sostegno al nostro debole tessuto produttivo, quale è la Banca di Credito Cooperativo di Cittanova.

Il circolo del PD, da parte sua, continuerà nell’impegno affinchè, ripristinate da parte dei Commissari di Banca d’Italia le condizioni di piena legalità, laddove questa sia venuta meno, l’istituto di credito venga restituito ai suoi soci ed alla gestione democratica ordinaria.

Partecipa alla discussione