Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Bevacqua: Se vogliamo far ripartire il turismo, diamo risposte ai territori Se vogliamo dare possibilità reali a quanti con fatica e sacrificio cercano di ripartire, la Regione non può rimanere indifferente alle grida di allarme che salgono dai territori

Bevacqua: Se vogliamo far ripartire il turismo, diamo risposte ai territori Se vogliamo dare possibilità reali a quanti con fatica e sacrificio cercano di ripartire, la Regione non può rimanere indifferente alle grida di allarme che salgono dai territori
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

“Se vogliamo dare possibilità reali a quanti con fatica e sacrificio cercano di ripartire, la Regione non può rimanere indifferente alle grida di allarme che salgono dai territori. Valga come esempio la situazione in cui versa il lungomare di san Lucido: il locale circolo PD ha inviato, già da qualche settimana, apposita istanza, opportunamente documentata, alla Presidente Santelli, senza ricevere alcuna risposta”. È quanto dichiara il capogruppo PD in Consiglio regionale, Domenico Bevacqua, che aggiunge: “Si tratta degli interventi programmati per il rispristino del lungomare e delle altre infrastrutture danneggiate dalle mareggiate del dicembre scorso: il 28 febbraio, il Consiglio dei Ministri ha stanziato i fondi e, dallo scorso 20 marzo, la Presidente Santelli è il soggetto delegato attuatore. Si tratta di interventi necessari, urgenti ed indispensabili per aiutare la ripartenza di un settore, qual è quello turistico, centrale nell’economia di questa comunità tirrenica e fortemente compromesso dalle ricadute normative dell’emergenza Covid; in special modo per un Comune come San Lucido che ha vissuto anche l’esperienza di essere zona rossa. Non sarebbe davvero giusto se la comunità si ritrovasse a pagare doppiamente le conseguenze dell’emergenza epidemiologica. Sono certo, pertanto, che la Presidente Santelli si attiverà senza indugi per offrire idonea risposta a quanto sollecitato dal locale segretario Francesco Scarlato e dalla consigliera comunale Antonella Gioia”.

Partecipa alla discussione

Change privacy settings