Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Bianco, due fermi per rapina

Bianco, due fermi per rapina
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

 

I carabinieri arrestano Maurizio Maviglia e Saverio Zoccoli

Bianco, due fermi per rapina

I carabinieri arrestano Maurizio Maviglia e Saverio Zoccoli

 

collage_maviglia_e_zoccali

 

Il 05.12.2010, nella mattina, i militari della Compagnia di Bianco davano esecuzione a decreto di fermo d’indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Locri, a seguito d’indagini condotte dall’Aliquota Operativa di Bianco e dalla Stazione di Caraffa del Bianco, nei confronti di: Maviglia Maurizio, cl. 1979, di Africo, nullafacente, separato, pregiudicato, tratto in arresto a Bianco, alle ore 06.30, mentre sfrecciava, a bordo della sua autovettura, lungo via Cristoforo Colombo, in direzione Africo. I militari, che seguivano da diversi kilometri il soggetto, hanno atteso il momento propizio per bloccarlo,  ammanettarlo e condurlo in caserma, per poi perquisire anche l’abitazione ove aveva trascorso la notte con la fidanzata, in Marina di Gioiosa Ionica, nei pressi del lungomare in Corso Europa. Zoccoli Saverio, cl. 1984, residente a Sant’agata Del Bianco ma domiciliato a Bianco, coniugato, impiegato, pregiudicato, irreperibile al mattino, ma poi presentatosi spontaneamente presso la Caserma di Bianco nel primo pomeriggio, a seguito delle ripetute attività di ricerca condotte dai militari di quel Comando in diverse abitazioni di Bianco suo possibile rifugio. predetti venivano ritenuti, ad esito di attività d’indagine, sviluppata a seguito del grave evento delittuoso avvenuto in Sant’Agata del Bianco la notte tra il 25 ed il 26 novembre u.s., quando, in Via Trieste di Sant’Agata del Bianco,  tre o più ignoti, con volto travisato,  penetrati con la forza, dopo aver bussato, all’interno dell’abitazione di una coppia di coniugi ultrasettantenni (M.R. cl. 27 ed M. S. cl. 28), spintonavano e picchiavano i due poveri anziani, al fine di ottenere il magro bottino di euro 200 in contanti ed un postamat, grazie al quale hanno poi ritirato presso un ufficio postale della zona alcune centinaia di euro. I Due coniugi fortunatamente, benché in stato di shock, non hanno riportato gravi lesioni cavandosela solo con diverse ecchimosi. I malviventi invece, nascosti in un primo momento presso l’abitazione dello Zoccoli, (ubicata praticamente di fronte alla casa teatro della rapina), ed impossibilitati a muoversi a causa dell’immediato intervento dei militari della Stazione di Caraffa del Bianco e del personale dell’aliquota operativa di Bianco che effettuavano accurato sopralluogo sulla scena criminis presidiando la zona, si dividevano al mattino successivo alla rapina, una volta spartito il magro bottino, facendo perdere le loro tracce e non comparendo più insieme nei giorni scorsi. Unitamente ai due è stata deferita anche la fidanzata del Maviglia, Lo Bianco Rosalia, di 19 anni, la quale benché consapevole del fatto delittuoso a monte, ha utilizzato il denaro degli anziani coniugi per fare shopping in alcuni negozi della locride. Lo Zoccoli invece, aveva prenotato un biglietto aereo per l’l’Australia, per la giornata del 06.12.2010, probabilmente anche al fine di allontanarsi per un periodo da questo territorio divenuto per lui “caldo”, eludendo così le investigazioni successive al fatto delittuoso. Proprio tale biglietto aereo però, ha indotto i militari ad accelerare l’attività richiedendo un provvedimento di Fermo, ritenendo concreto il pericolo di fuga alla luce dell’espatrio programmato. Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati associati presso la casa circondariale di Locri in attesa della convalida del fermo.

redazione@approdonews.it

Partecipa alla discussione

Change privacy settings