Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Calcio serie D, è notte fonda per la Palmese La squadra neroverde è stata battuta al “Lopresti” dall’Fc Messina

Calcio serie D, è notte fonda per la Palmese La squadra neroverde è stata battuta al “Lopresti” dall’Fc Messina
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

di Sigfrido Parrello

RETI: pt 2’ Giuffrida (Fc Messina), pt 8’ Gomes de Pina Aladje (Fc Messina), pt 12’ Misale (P), pt 16’ Gomes de Pina Aladje (Fc Messina), pt 18’ Gomes de Pina Aladje (Fc Messina), st 30’ Condomitti (P) su calcio di rigore.

Tabellino e cronaca del match:
U.S. PALMESE 1912 – F.C. MESSINA 2-4
U.S. PALMESE 1912 (3-5-2): De Caria, Granata, Misale, Cinquegrana, Della Guardia (1’st Spanò), Chiavazzo, Condomitti, Villa, Saba (31’st Verdirosi), Schisciano (46’st Bruno), V. Occhiuto (1’st Militano). A disposizione: Licastro, Buonocore, Favasulli, Todaro, Tassi, Spanò, Militano. Allenatore: Mario Dal Torrione.
F.C. MESSINA (4-3-3): Aiello, Giuffrida (44’st Miele), D. Marchetti, Carbonaro (40’st Bevis Kilian Zoe), Fissore, Gomes de Pina Aladje, A. Marchetti, Casella (20’st Quitanamo), Brunetti, Correnti (45’st Santapaola), Dambros da Silva Riccardo (17’st Carrozza). A disposizione: Oliva, Puleo, Pini, Chiappino. Allenatore: Massimo Costantino.
ARBITRO: Fabrizio Pacella di Roma 2 (Pierpaolo Vitale di Salerno e Ernesto dell’Isola di Sapri).
ASSISTENTI: Pierpaolo Vitale della Sezione A.I.A. di Salerno e Ernesto dell’isola della Sezione A.I.A. di Sapri.
NOTE: spettatori 350 circa compresi una quarantina provenienti da Messina. Pomeriggio tipicamente estivo. Terreno di gioco in erbetta sintetica del “Lopresti” in perfette condizioni. Ammoniti: Cinquegrana (P), Granata (P), D. Marchetti (F.C. Messina). Espulso: 33’st Misale (P) rosso diretto. Calci d’angolo: 5-4 per la Palmese. Recupero: 2’pt; 4’st.

PALMI – Ancora la Palmese sulla strada dell’Fc Messina ed i siciliani di mister Massimo Costantino anche in questa occasione, come lo scorso 18 Agosto in coppa Italia, sbancano il “Lopresti” di Palmi meritatamente. Netta la differenza di valori in campo tra le due squadre ed alla fine i peloritani hanno vinto con merito rifilando una quaterna alla malcapitata Palmese del tecnico Mario Dal Torrione che adesso deve correre ai ripari se non vuole rischiare seriamente durante il torneo. Pronti via con l’Fc Messina subito in vantaggio con il suo capitano Giuffrida che al 2’ minuto di destro direttamente da 25 metri calcia di potenza mandando il pallone all’incrocio. Fc Messina che parte a razzo controllando bene il match raddoppiando all’8’ quando un lancio di Marchetti trova Carbonaro che di tacco serve Aladje che trafigge De Caria. La Palmese reagisce debolmente con Chiavazzo ma Aiello devia in corner. Angolo che consente alla ultracentenaria Palmese di accorciare le distanze con Misale che di testa fa 1-2.

Gara riaperta? Macchè! Carbonaro colpisce la traversa calciando di destro da fuori area, ma il 3 a 1 per i siciliani arriva al 16’ ancora con Aladje che approfitta di una confusione in area di rigore neroverde per battere a rete. I giallorossi messinesi dominano la partita così calano il poker al 18’ ancora con Gomes de Pina Aladje che fa tap-in, goal e tripletta personale. Reazione della Palmese con Saba al 26′ ma il centravanti da buona posizione manda fuori. Siciliani che giocano con serenità sfiorando anche la quinta rete. Durante il secondo tempo si giochicchia e si effettuano alcuni cambi. La Palmese riesce solo a limitare il passivo realizzando la seconda rete di questo pomeriggio estivo con Condomitti che trasforma un calcio di rigore per atterramento di Misale da parte di Domenico Marchetti. Sul finire Palmese in dieci per l’espulsione di Misale per un colpo proibito su Marchetti e dopo 4 minuti di recupero decretati dal Signor Pacella di Roma 2, Palmese-Fc Messina termina 2-4 con il secondo kappaò di fila in campionato subito dalla ultracentenaria Palmese (il terzo se contiamo la coppa Italia) del presidente Rocco Simone.

Partecipa alla discussione