Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Catanzaro, Movimento “Due Mari” al comune appoggia Traversa

Catanzaro, Movimento “Due Mari” al comune appoggia Traversa
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Perplessità invece sulla presentazione a Catanzaro della Lista Scopelliti

VINCENZO URSINI

Catanzaro, Movimento “Due Mari” al comune appoggia Traversa

Perplessità invece sulla presentazione a Catanzaro della Lista Scopelliti  

 

CATANZARO – Il Movimento politico-culturale “Due mari per la Calabria”, nel ribadire la propria adesione all’area moderata, scioglie la riserva non presentando una propria lista nelle prossime elezioni al Comune di Catanzaro e indica nell’On. Michele Traversa il candidato operoso in grado di rilanciare e attuare l’azione programmatica di espansione e di sviluppo degna di una città capoluogo di Regione. A questa azione il nostro candidato, l’Architetto Carlo Nisticò, può offrire concretamente il suo contributo di qualità nelle scelte eticamente condivise della programmazione urbanistica della città attraverso la istituzione di un tavolo tecnico di lavoro che, nella valorizzazione del territorio e in sintonia con la legge urbanistica regionale, possa individuare e supportare scelte prioritarie in un settore che deve coniugare lavoro, occupazione e ripresa dell’economia. Più volte nei nostri incontri abbiamo tracciato le basi significative e le direttrici verso cui il movimento intende indirizzare le iniziative operando principalmente nell’area Catanzaro-Lamezia, ma non intendiamo eludere dal nostro impegno il prossimo turno elettorale che dovrà eleggere il Sindaco e la nuova Assemblea Comunale della Città di Catanzaro verso cui si intensificano incontri, si approntano le liste elettorali, si tracciano le strategie, mentre il candidato Traversa prepara, per il confronto con gli alleati, le linee programmatiche da presentare ai cittadini. Registriamo tuttavia che il P.D. è in affanno per la difficoltà di ricercare alleanze coerenti e vincenti a supporto del sindaco indicato: debolezze che hanno messo a dura prova l’onorevole gestione del Sindaco Olivo. Nel P.D.L. a sua volta, la ricerca naturale dell’alleanza con l’U.D.C., presuppone un ulteriore consolidamento di questa area già forte, ma necessaria al raggiungimento della unità di forze coese perché il quinquennio che ci attende dovrà sapere utilizzare l’opportunità e gli effetti di responsabilità politico-gestionale che il federalismo solidale imporrà alle amministrazioni future. Inoltre dovrà essere superata la delusione per la mancata istituzione dell’area metropolitana Catanzaro-Lamezia per assegnare a questa area il ruolo di centralità della Calabria non solo geografica, istituendo nel frattempo la zona franca urbana di Lamezia necessaria per rilanciare l’economia asfittica di quel territorio attraverso le agevolazioni fiscali alle piccole imprese. Le elezioni amministrative di Catanzaro, città capoluogo di regione, rappresentano la cartina di tornasole per disegnare una nuova visione di sviluppo del vasto territorio Catanzaro-Lamezia e della Calabria unita; progetto che ci sembra il Governatore Scopelliti voglia perseguire, ma sul quale formuliamo qualche perplessità sulla scelta di presentare una sua lista a Catanzaro così come in altre realtà della regione, liste che egli dovrà necessariamente sostenere, ma con il pericolo di determinare una alterazione degli equilibri in contrasto con il disegno dell’unità geografica, politica, sociale ed economica della Regione.

Vincenzo Ursini

Partecipa alla discussione

Change privacy settings