Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Coppa Italia: Reggina, è subito Reginaldo show Gli amaranto convincono nella prima uscita ufficiale

Coppa Italia: Reggina, è subito Reginaldo show Gli amaranto convincono nella prima uscita ufficiale
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Di Antonio Spina

Chi ben incomincia è già a metà dell’opera. Un proverbio, ebbene, che sintetizza in maniera perfetta la prestazione degli amaranto nel primo turno di Tim Cup, che ha visto, la Reggina piegare il Vicenza con il risultato finale di 3-2 che consente, così, di staccare il pass per il secondo turno di Coppa Italia. Adesso, il prossimo avversario si chiama Empoli, da affrontare in Toscana in un’altra gara unica.
In un Granillo con soli due settori aperti (sono in corso lavori per la sostituzione dei seggiolini in Tribuna Est), si è registrata un’ottima affluenza con oltre 6.000 spettatori, nonostante la calda serata e, considerando, che si è soltanto ai nastri di partenza della nuova stagione sportiva. Ma tanta è stata la curiosità della tifoseria di vedere come procede la costruzione della nuova Reggina, targata Minmo Toscano.
Reggina e Vicenza, due società ambiziose che puntano a rinverdire il loro passato, che si trovano, ora, impelagate in serie C, hanno dato vita ad un match vibrante. Vince e, soprattutto, convince la Reggina al primo vero impegno stagionale. Parte meglio il Vicenza che sfrutta i primi quindici minuti di sbandamento degli amaranto, trovando la rete del vantaggio iniziale con Marotta.La Reggina ha il merito di non disunirsi e pian piano la vede prendere in mano le redini della gara, creando molteplici palle gol, tant’è che il risultato di parità a fine primo tempo è più che meritato. La rete del pareggio porta la firma del centrocampista greco Sounas che sfrutta al meglio un cross di Bresciani ed insacca alle spalle di Grandi.
Nel secondo tempo, la Reggina parte col piede sull’acceleratore e grazie alla doppietta di Reginaldo, ribalta il risultato facendo pendere la bilancia del match in proprio favore. L’attaccante brasiliano prima trasforma un penalty conquistato da Corazza al 54’,dopo, fa esultare il pubblico di casa con una grandissima giocata, degna del proprio passato in serie A. E’ il minuto 72 quando, dopo aver illuso la marcatura di due avversari con una finta di corpo e, saltato un terzo, trafigge l’estremo difensore vicentino con una rasoiata imprendibile. Il Vicenza accorcia le distanze con Giacomelli, anche lui su calcio di rigore, che tiene il risultato in bilico sino al triplice fischio senza impensierire più di tanto la retroguardia amaranto.
Da evidenziare l’ottima prestazione di Bianchi, così come quella di Bertoncini al centro della difesa. Da rivedere Kirwan, forse appannato dai carichi della preparazione estiva. Una prestazione che fan ben sperare su quelli che sono gli obiettivi societari, anche perché in panchina ieri sera sedeva gente come Gasparetto, Sandria, Zibert, il che vuol dire rosa lunga e di qualità messa a disposizione del tecnico.

foto : reggina1914.it

Partecipa alla discussione