Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Crisi al comune di Taurianova, fino a quando Scionti continuerà a fare ” u sceccu nto lenzuolu” A che gioco sta giocando il neo arrivato Daniele Prestileo?

Crisi al comune di Taurianova, fino a quando Scionti continuerà a fare ” u sceccu nto lenzuolu” A che gioco sta giocando il neo arrivato Daniele Prestileo?
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Di LL

Mentre continua l’incertezza sul destino della maggioranza il sindaco Fabio Scionti, sembra aver preso spunto da un oggetto che sta in mostra nel suo tavolo, un somaro addormentato in un letto e coperto da un lenzuolo, continuando a rinviare ogni decisione facendo come si dice ” u sceccu nto lenzuolu” e, con la franchezza di sempre, ci domandiamo perché? Perché non vuoi nominare gli assessori che mancano e proseguire il progetto politico della coalizione “Taurianova Cambia”? Sembra quasi che stai cercando il pretesto per far finire anzitempo la consiliatura, uscendo di scena non per “tua” colpa ma per colpa di chi lo lascerà senza maggioranza. Di fatto facendo “U sceccu nto lenzolu”. Sappiamo bene che questo non è il pensiero politico del sindaco. Ne siamo certi (?). Per caso. il primo cittadino sta subendo Prestileo? Il novello Giuliano Amato, pardon Gianni Letta?
Le troppe cene creano mal di pancia? Frequentare personaggi dell’attuale stagione politica “casereccia”, fatta di rancori, deliri e like su social gli hanno confuso le già di per sé nebulose idee sul suo ruolo di consigliere comunale di maggioranza?
Stessa cosa vale per il Pd e per l’Ncd di Nino Caridi. Entrambi dovrebbero cambiare atteggiamento, vista la non opportunità di continuare a spendere nomi ormai superati dagli eventi, proponendo una nuova rosa di nomi, lasciando a Scionti una possibilità di scelta. Davanti a questa soluzione cosa vorrà fare l’enigmatico Prestileo? Si rende conto della responsabilità che si assume impedendo a Scionti di rafforzare la sua maggioranza e soprattutto cosa farà Scionti?
Ci dica il Sindaco dove vuole andare a parare. A fare “u scueccu nto lenzolu ” non hai nulla da guadagnarci. Restare con due assessori è inconcepibile. Nessun città italiana è in grado di governare il proprio territorio con due assessori a mezzo servizio. E per rimanere vicini, Cittanova, una cittadina con minor abitanti ne ha cinque, è così vale per tutti i comuni amministrati dalla destra, centro o sinistra. Da sindaco hai il dovere di indicare soluzioni politiche percorribili, per rispetto ai tuoi elettori ed a quelli della tua coalizione, finché sei in tempo, al di là dei Prestileo di turno. In consiglio comunale ci sono consiglieri che su un progetto politico serio e credibile hanno sempre dato il proprio sostegno senza chiedere mai nulla in cambio. A meno che il novello erede di Amato pardon Letta, tira fuori dal cilindro la soluzione politica … in ogni caso viva sempre Taurianova!

Discussione (1 commenti)

  1. Salvatore Leva

    Altro che incertezza, oramai è crisi aperta che da diversi giorni una crisi profonda incombe sull’Amministrazione comunale taurianovese. Stiamo assistendo infatti a una lotta nel tentativo di prevalere gli uni sugli altri il teatrino politico locale di cui oramai siamo abituati . Il risultato di quasi quattro anni di attività amministrativa locale è sotto gli occhi di tutti, il paese è in declino, oggi risulta in una fase di stallo. Se non ci sono le condizioni per andare avanti con questa maggioranza amministrativa, ritengo come esponente dello scudo crociato che rappresento come partito locale Udc che la strada della via maestra è il ritorno alle urne , perché ritengo che una mentalità nuova debba prendere il sopravvento, che nuovi volti e nuove idee scendano in campo al fine di consentire di dimostrare il proprio amore per la nostra comunità e quindi attuare quel doveroso rilancio socio-economico che le permetta di ritornare ad essere punto di riferimento della piana di Gioia Tauro affinchè la nostra Città possa vivere momenti che oramai da tempo si merita per ritornare agli antichi fasti.

Partecipa alla discussione