Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Detenuto aggredisce agenti con una sedia: quattro feriti Violenta reazione dopo la notifica di un provvedimento. Per un addetto alla sorveglianza prognosi di venti giorni

Detenuto aggredisce agenti con una sedia: quattro feriti Violenta reazione dopo la notifica di un provvedimento. Per un addetto alla sorveglianza prognosi di venti giorni
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Un detenuto del reparto psichiatrico del carcere di Catanzaro, al quale era stato notificato un provvedimento giudiziario, ha aggredito con una sedia quattro agenti addetti alla sorveglianza e successivamente altro personale accorso. Lo rende noto il segretario regionale della Uil Polizia penitenziaria Salvatore Paradiso. Gli agenti hanno dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari ed uno di loro ha avuto una prognosi di venti giorni. “Tale aggressione – afferma Paradiso – fa seguito ad altre dello stesso tenore. Ad alimentare le difficoltà sono anche le gravi carenze organiche nei ruoli della polizia penitenziaria. A fronte di un organico previsto di 470 agenti, ad oggi ne contiamo, ma solo sulla carta, 360, mentre la popolazione detenuta si aggira intorno a 700. Non si può più tollerare che il personale si sobbarchi quotidianamente carichi di lavoro eccessivi e sia esposto al rischio di violenze quotidiane. Avverto il bisogno di formulare ai colleghi feriti i miei sentimenti di solidarietà e vicinanza”.

Partecipa alla discussione