Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Giannetta si è insediato al Consiglio regionale Calabria Subentra ad Alessandro Nicolò

Giannetta si è insediato al Consiglio regionale Calabria Subentra ad Alessandro Nicolò
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

di Filomena Scarpati

È di pochi giorni fa la notizia dell’ingresso di Domenico Giannetta, medico chirurgo e già sindaco di Oppido Mamertina, al Consiglio regionale della Calabria dopo la vicenda giudiziaria che ha toccato il precedente consigliere Nicolò, per la quale Giannetta si è pure costituito parte civile nel processo. Fin dai primi approcci, il modo di fare politica del nuovo membro, è già evidente ed apprezzato da tutti, in quanto è partito affrontando subito tematiche fondamentali e di interesse generale per la Calabria. Salute e giustizia, capisaldi del vivere civile e di una regione che intende stare al passo con l’evoluzione sociale, gestiti in modo blando dai membri del Consiglio regionale uscente, vengono posti oggi al centro dell’attenzione da Domenico Giannetta. Si intuisce nell’immediatezza che, se il suo ingresso fosse avvenuto qualche anno prima i problemi forti che attanagliano la Calabria sarebbero stati affrontati e sicuramente già risolti, conseguendo quindi risultati diversi rispetto ai deficit raggiunti fino ad oggi.

Risoluto ed esperto di sanità avendo una lunga esperienza come medico dell’area della Piana di Gioia Tauro, avrebbe sicuramente posto in evidenza i problemi ed optato per soluzioni adatte a risollevare le condizioni precarie in cui versa la sanità della regione, con bilanci sgangherati da anni e servizi scadenti che non corrispondono all’enormità delle spese effettuate senza equo ritorno sui cittadini. Oggi sappiamo che non basta la volontà, è necessaria la competenza per affrontare problematiche importanti come quelle della sanità e Giannetta queste competenze le ha, essendo un medico che vive da anni la sanità in particolar modo in quella ospedaliera. Competenze che saranno poste al servizio dei cittadini per evitare soprattutto che si spendano male i soldi delle tasse prelevati dalle loro stesse tasche. Inoltre sappiamo che in Calabria tutti i mali dipendono dalla delinquenza organizzata a trarre vantaggi da ogni settore della vita politica e sociale e nessuno si meraviglia più di tanto se gli input negativi arrivano dai numerosi colletti bianchi deviati che infestano parte della ragione. Anche in questo caso le capacità del nuovo consigliere sono state messe alla prova durante il suo mandato a sindaco di Oppido Mamertina.

Facendo riferimento al modo di amministrare Oppido Mamertina, Domenico Giannetta, ha dimostrato di non farsi coinvolgere dal malvagio trascinamento di gente meschina, ma ha saputo gestire la cosa pubblica con alta dignità, efficienza, impegno e soprattutto con una lotta spietata alla ‘ndrangheta contrapponendo ad essa la buona cultura e la cultura antimafia, riuscendo a trasformare e tirar fuori Oppido Mamertina da quel maledetto triangolo di violenza in cui era caduto nell’ultimo sessantennio, lavorando anche su progetti d’investimento per ottenere per il suo paese ogni possibile finanziamento per lo sviluppo sociale ed economico di una cittadina tanto bella quanto gravata dal peso di problematiche da cui sembrava difficile uscire e che invece col suo impegno è riuscito a sanare. Oggi Oppido Mamertina è totalmente rinata grazie alla tenacia e all’efficacia delle sue azioni nel quinquennio del suo mandato a sindaco. Il coraggio delle azioni può aiutare la Calabria a svilupparsi, coraggio che a Mimmo Giannetta non manca così come abbiamo potuto notare anche dal suo costituirsi parte civile nel processo del suo predecessore.

Infatti, i proventi del probabile risarcimento, non smentendo il suo modo di fare, saranno devoluti “all’Associazione Liberi di Scegliere” di Reggio Calabria. Amico di tutti, come sempre, chi lo conosce personalmente sa che conquisterà la Calabria con le sue doti di uomo retto e filantropico e buon padre di famiglia, così come ha già conquistato gli abitanti della Piana di Gioia Tauro e di alcune città della Calabria, avendo addirittura messo a disposizione delle donazioni avute per la cittadina di Oppido Mamertina proprio durante il suo mandato, donazioni che hanno consentito di allestire ed arricchire un importante museo. A Domenico Giannetta vanno i migliori auguri di buon lavoro.

Partecipa alla discussione