Gioia Tauro, concluso il Torneo open della Calabria – XIX Memorial Raffaele Sciarrone | ApprodoNews
Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Gioia Tauro, concluso il Torneo open della Calabria – XIX Memorial Raffaele Sciarrone

Gioia Tauro, concluso il Torneo open della Calabria – XIX Memorial Raffaele Sciarrone
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Esattamente come era successo lo scorso anno, in finale sono arrivati il colombiano Cristian Rodriguez e Alessio Di Mauro

di MARIA TERESA BAGALA’

Gioia Tauro, concluso il Torneo open della Calabria – XIX Memorial Raffaele Sciarrone

Esattamente come era successo lo scorso anno, in finale sono arrivati il colombiano Cristian Rodriguez e Alessio Di Mauro

 

di Maria Teresa Bagalà

 

 

Si è concluso il 10 agosto il XIX Memorial intitolato alla memoria di Raffaele Sciarrone – Torneo Open della Calabria 2014 che si è giocato nei campi da tennis del Circolo Tennis Gioia 1974. Esattamente come era successo lo scorso anno, in finale sono arrivati il colombiano Cristian Rodriguez e Alessio Di Mauro. Così come nella passata edizione, finale spettacolare e densa di colpi di scena e di giocate d’autore. Come fa sapere lo stesso circolo sportivo gioiese: “Sel’anno scorso la vittoria di Rodriguez era stata un po’ una sorpresa, il bis concesso dal colombiano quest’anno ci da senza ombra di dubbio la misura della qualità di questo giocatore, in considerazione del fatto che battere Alessio Di Mauro non è certo impresa facile per nessuno, come ha ricordato, in sede di premiazione, Mimmo Carnuccio, Presidente dell’Istituto Superiore di Formazione Maestri della Federazione Italiana Tennis.
La partita, nel primo set, ha visto Di Mauro condurre con un break di vantaggio fino al 5/4, salvo poi farsi recuperare in un game, il decimo, lunghissimo e combattuto, che ha portato i giocatori prima sul 5 pari e poi al tie break che ha deciso il primo set, a favore di Rodriguez, col punteggio di 7/2.
Nella seconda partita, alternanza di punteggio fino al 2 pari, poi il break decisivo di Rodriguez che ha finito per imporsi 63, tra gli applausi del foltissimo pubblico presente, che, come ormai tradizione, non si è perso nemmeno uno scambio tra i contendenti, applaudendo a spada tratta e dimostrando grande competenza e compartecipazione.
Molto bella anche la premiazione finale, coi ringraziamenti di rito del Presidente del Circolo Tennis Gioia 1974, avvocato Francesco Sofia, e gli appassionati ed apprezzati interventi del Presidente della FIT regionale, Giuseppe Lappano, del Presidente nazionale dell’Istituto per la formazione dei maestri Fit, Mimmo Carnuccio, del Consigliere Provinciale Rocco Sciarrone, da sempre vicino al Circolo, e dei giocatori che hanno dato vita alla finale, i quali hanno entrambi promesso di tornare presto nel posto che considerano come casa loro”.
Grande soddisfazione espressa dai dirigenti e dai soci del Circolo, per la perfetta riuscita di una manifestazione che ormai è annoverata tra gli appuntamenti nazionali dei tornei Open più attesi. Premiati, infine, anche il vincitore del tabellone intermedio, Rocco Amato e il giocatore che si è meglio classificato, tra i soci del Circolo, premio andato al giovane e promettente Francesco Rotondo. Bellissima la scultura del Maestro Cosimo Allera, donata per l’occasione al vincitore del torneo, Cristian Rodriguez, che resta il primo giocatore nell’era Open ad essersi aggiudicato per due volte consecutive il torneo.

Partecipa alla discussione