Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Giordano (idv): Fondate le nostre preoccupazioni sul porto di Gioia Tauro

Giordano (idv): Fondate le nostre preoccupazioni sul porto di Gioia Tauro
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

”Nonostante i fondi ministeriali, comunitari messi a disposizione ,le ferrovie hanno, di fatto,rinunciato alla possibile creazione di un gateway ferroviario”

”Le nostre preoccupazioni sulla difficolta’ di realizzare un gateway ferroviario, asse strategico per abilitare il nuovo modello logistico a Gioia Tauro, si sono dimostrate fondate”.

Giordano (idv): Fondate le nostre preoccupazioni sul porto di Gioia Tauro

”Nonostante i fondi ministeriali, comunitari messi a disposizione ,le ferrovie hanno, di fatto,rinunciato alla possibile creazione di un gateway ferroviario”

 

(ASCA) – Gioia Tauro (Rc), 2 set – ”Le nostre preoccupazioni sulla difficolta’ di realizzare un gateway ferroviario, asse strategico per abilitare il nuovo modello logistico a Gioia Tauro, si sono dimostrate fondate”. Lo ha dichiarato il Presidente del Gruppo consiliare regionale di Italia dei valori, Giuseppe Giordano, commentando l’abbandono da parte di Rfi dello scalo portuale di Gioia Tauro e per il quale, nei mesi scorsi, era stata presentata una interrogazione al Presidente della Giunta Regionale, il quale, ad oggi,non ha ancora dato una risposta. Italia dei valori – afferma Giordano – ha posto la problematica anche a livello nazionale attraverso una interrogazione presentata dal deputato Ignazio Messina ai due ministri competenti. Notizie di stampa – commenta Giordano – evidenziano una ripresa del traffico merci e anche il porto di Gioia Tauro, sia pure in perdita, manifesta segni di ripresa che, pero’, per il mancato collegamento via ferro, incide sulle prospettive di sviluppo di tutto il sistema portuale di Gioia Tauro e conseguentemente dell’area che, allo stato, non trae alcun beneficio in assenza di un servizio intermodale”.

”Nonostante i fondi ministeriali, comunitari – dice Giordano – messi a disposizione ,le ferrovie hanno, di fatto,rinunciato alla possibile creazione di un gateway ferroviario, provocando un notevole spreco di risorse pubbliche sino ad ora impegnate per la realizzazione di un raccordo ferroviario. In questo contesto, -conclude Giordano -si registra la totale assenza della regione, che, pur ricoprendo un ruolo strategico, nulla sta facendo per incidere positivamente sulla vicenda e,al solito, assistiamo al solito valzer di dichiarazioni a cui non seguono fatti concreti”.

 

Partecipa alla discussione