Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Interpiana, ottimo pareggio sul campo della Nissa

Interpiana, ottimo pareggio sul campo della Nissa
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

I biancoverdi di Dal Torrione soffronto ma portano a casa un punto molto importante

Interpiana, ottimo pareggio sul campo della Nissa

I biancoverdi di Dal Torrione soffronto ma portano a casa un punto molto importante

 
NISSA: Feola; Piluso (59′ Costanzo); Palma; Bonino; Cassaro (88′ Maggio); Marletta; Trovato; Avola; Bruno; Ancione; Guerreri (46′ Salemme). A disposizione: Ammendola; Maggio; Muni; Ventura; Salemme; Piazza; Costanzo. All. Gaetano Di Maria.  
INTERPIANA: Calderoni; Bassi De Masi; Saccà; Crescibene; Scorrano; Nucera; Napoli; Di Maio; Piemontese; Di Sabato (85′ Frittitta); Castiello (49′ Panagia). A disposizione: Pascale; Giuda; Panagia; Sicari; Musumeci; Paternò; Frittitta. All. Mario Dal Torrone. 
NOTE: Ammoniti: Cassaro (N) – Piemontese (C) – Castiello (C) – Bruno (N). Paganti 454 per un incasso di € 4.032,00
CALTANISSETTA (nissafc.it)  Solo un pari per l’esordio casalingo della Nissa in campionato contro il Cittanova Interpiana dell’ex Alessandro Crescibene. La Nissa  per tutto l’incontro ha tenuto il pallino del gioco anche se solo a tratti si è resa pericolosa dalle parti del portiere ospite Calderoni. Dopo i primi 20 minuti di studio, è Ancione ad impegnare il guardapali ospite con una conclusione dal limite su servizio di Bruno. Ancora Ancione ci prova con una conclusione ad uscire dai 30 metri che si spegne fuori di poco, al 40° minuto. Al 43′ è Marletta ad impattare la traversa su colpo di testa sugli sviluppi di una punizione battuta da capitan Avola.
Prima dell’intervallo, episodio fantasma per i biancoscudati: su una percussione in area di Bruno la conclusione dello stesso viene respinta dal portiere, giunge sui piedi di Ancione che a botta sicura e si vede respingere prima dal portiere e poi sulla linea di porta da Scorrano. I nisseni reclamano la rete, ma per l’arbitro la palla non ha superato la linea di porta.
Nella ripresa da segnalare l’unica occasione pericolosa del Cittanova con una deviazione sottoporte dello sgusciante Di Sabato, mentre la Nissa si affaccia a più riprese in area avversaria con Ancione, Salemme e Avola ma pecca di precisione. A tempo scaduto clamorosa traversa di capitan Avola dai 25 metri con la palla, che dopo aver impattato l’incrocio dei pali, carambola sulla schiena del portiere e termina fuori.
Ai punti la Nissa avrebbe meritato la vittoria, ma va bene lo stesso e già si guarda all’insidiosa trasferta in terra calabra contro il Valle Grecanica.

Partecipa alla discussione