Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

La “Befana” Miriam Sorace per le strade di Taurianova Domani sarà all’ospedale di Polistena per distribuire caramelle e cioccolata al reparto di Pediatria

La “Befana” Miriam Sorace per le strade di Taurianova Domani sarà all’ospedale di Polistena per distribuire caramelle e cioccolata al reparto di Pediatria
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

di Rosa Fameli Foti

Oggi, 5 gennaio 2019, per le strade di Taurianova Rc si aggira una dolcissima nonnina a bordo della sua insuperabile scopa: la Befana Miriam! Unica nel suo genere, piena di stracci multi color e tanti doni e dolcetti dentro ad un grosso sacco da recapitare a tutti i bimbi del luogo. La storia della befana si perde nella notte dei tempi e deriva da storie tradizionali magiche e prima di Cristo. Il termine Befana deriva dal greco Epifania, che vuol dire apparizione. Per tradizione la sappiamo a bordo della sua scopa che volando tra tetti e camini si addentra nelle nostre abitazioni portando gioia caramelle, giocattoli e alle volte anche cenere e carbone per i più monelli. Ma qui in Calabria in particolare in quel di Taurianova (Rc) la vediamo svicolarsi per vie in lungo e in largo. Da un’idea della stessa Sorace, donna molto intelligente e attivissima nel sociale, una persona dal cuore d’oro e dalla battuta facile, inevitabile che non lasci un sorriso stampato sulle nostre facce dopo il suo passaggio. Oramai tutti la conosciamo per la sua verve, una speciale capacità comunicativa con il pubblico.

Nota per la conduzione del fortunato show estivo taurianovese “la Corrida”, con iscritti e pubblico proveniente da tutta la piana. Insieme a Michel Dessì coppia fissa ineguagliabile ed esilarante, nell’ultima edizione 2018 l’abbiamo vista affiancata da don Antonio Spizzica parroco della Cattedrale Maria SS. delle Grazie, che non ha deluso le aspettative per la sua disponibilità e simpatia. Miriam dunque attiva da sempre nel sociale, grandi capacità di trasformista è giunta questa mattina in quel di Taurianova nelle vesti antiche della figura emblematica della Befana sin dai primi bagliori del mattino; partita a bordo della sua moto-scopa alle ore 9 si è prodigata fino le 13. iniziando dalla sede della Caritas parrocchiale, poi in giro per negozi tra cui Kore, Coconuda e Liu Jo, Ake, Cartolibreria Pitagora, Keystore3, Agenzia Emanuela Viaggi, alcuni bar (Le Chicche, Kristal) la Bottega Assisi – Depino, la Ludoteca Albatros. Ovviamente come ogni anno Miriam volerà nella giornata del 6 gennaio sino all’ospedale di Polistena per distribuire caramelle e cioccolata al reparto di Pediatria. Pronti ad aspettarla tutti i bambini ricoverati, bisognosi di un sorriso e di una dolce carezza affettuosa.

Per questo gesto delicato e per tutte le iniziative che verranno facciamo tanti complimenti a questa grande donna che elargendo, senza scopo di lucro, simpatia e piccoli doni, sostenuta dall’Associazione Carabinieri in pensione, sarà un giusto esempio per tutti noi. Miriam una persona normale ma determinata a fare del bene, che nella sua semplicità dona qualcosa di se agli altri, un vero monito per tutte le persone che oramai prese dai problemi di ogni giorno, lavoro e famiglia e ci dimentichiamo spesso della cosa più importante regalare: un sorriso agli altri. Alle volte questo piccolo sorriso può salvare anche una vita e il mondo, non dimentichiamolo! Buona Epifania a tutti e ricordatevi… La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte…col vestito alla romana, viva viva la Befana!

Partecipa alla discussione