Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

La ‘ndrangheta è stata scoperta a Taurianova! Secondo "La Stampa", partendo da una denuncia anonima si è saputo di una “setta che nulla teme” nella città della Piana di Gioia Tauro

La ‘ndrangheta è stata scoperta a Taurianova! Secondo "La Stampa", partendo da una denuncia anonima si è saputo di una “setta che nulla teme” nella città della Piana di Gioia Tauro
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Lo sapevate che quella pericolosa “montagna di merda” definita ‘ndrangheta, è stata scoperta a Taurianova? A rivelarcelo è nientepopodimeno che il noto quotidiano di Torino “La Stampa”. Nella sua edizione del 5 luglio scorso, in una sua rubrica definita “La parola del giorno”, c’era appunto la ‘ndrangheta, che da quello che scrive sembra essere stata scoperta tramite una denuncia anonima nel tardo ottocento al prefetto di Reggio Calabria di allora, il quale dovrebbe trattarsi di Francesco Paternostro, e dove menzionava la città di Taurianova.
Il giornale di Torino scrive così, «La ‘ndrangheta nasce e si sviluppa nella Calabria del secondo ottocento. Una “setta che nulla teme”, la definì un anonimo in una denuncia recapitata nel 1888 all’allora prefetto di Reggio Calabria con riferimento a “un’associazione di malfattori camorristi” nell’odierna Taurianova». All’epoca c’era ancora Radicena e Jatrinoli, ma non si sa in quale dei due, però si sa che quella “setta che nulla teme”, è stata scoperta nella città della Piana di Gioia Tauro. Che le mafie sono dappertutto già lo si sapeva, “in tutte le strutture come un inguaribile cancro”, come disse Pippo Fava, giornalista coraggioso trucidato dalla mafia catanese nel 1984.
La Stampa prosegue il suo articolo scrivendo, «Dalle zone di Palmi, della Locride, e dai dintorni di Reggio Calabria l’organizzazione cresce in Italia e all’estero fino a formare un’ampia rete criminale transnazionale “ricca e nascosta”, attiva in settori che vanno dall’economia criminale – traffici di armi, droga, estorsione – a quella legale».
Certamente la cosa non è che fa molto onore però è stato curioso scoprire questa presunta verità perché ad essere posta in evidenza c’è Taurianova che non solo, come si sa è una “città d’arte”, ma anche città dove è stata scoperta la ‘ndrangheta. Così è se vi pare!
GiLar (del Pueblo)

Partecipa alla discussione