Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

La Nuova Gioiese vince e approda al secondo turno

La Nuova Gioiese vince e approda al secondo turno
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Le reti di Santoro e Savino fanno volare i viola di Nocera. Paura per Fondacaro e Ventrice

La Nuova Gioiese vince e approda al secondo turno

Le reti di Santoro e Savino fanno volare i viola di Nocera. Paura per Fondacaro e Ventrice

 

 

SAN GIORGIO MORGETO (calciogioiese.com) – Succede di tutto al Comunale di San Giorgio Morgeto, palcoscenico inadatto della gara di Coppa Italia Dilettanti del girone 9, dove la Nuova Gioiese batte la Nuova Rizziconese per 2-0 ed ottiene il passaggio al turno successivo. Campo non adatto dicevamo, soprattutto al pubblico che volesse assistere ad uno spettacolo, con degli spalti ridotti in condizioni indecenti, recinzioni ai limiti del ridicolo e vegetazione lussureggiante. Davvero si fatica a capire come la Lega possa dare il placet alla disputa di partite in tali condizioni. La gara, nonostante tutto, prende il via e nel primo tempo si gioca davvero pochissimo. Dopo pochi minuti dall’inizio del match, infatti, un’entrata oscena del giovane azzurro Ventrice (ex Real Gioia) su Fondacaro manda nel panico i viola che vedono il tornante di Bagnara volare per aria e nella caduta contorcersi dal dolore. Per lui si teme la rottura del gomito, il gioco s’interrompe per circa 40’ e Fondacaro viene trasportato in ambulanza presso il nosocomio di Polistena (tra l’altro per regolamento la stessa non doveva essere a disposizione durante il match?). Alla ripresa dell’incontro è subito gol dei viola (ancora in maglia bianca): Barbaro spizzica un pallone rasoterra che arriva tra i piedi di Santoro, il quale mette in rete per la seconda domenica consecutiva. Il deja vu di quanto accaduto a Santoro si ripete incredibilmente sull’autore del fallo Ventrice, il quale nel cadere, in seguito ad un contrasto aereo, subisce lo stesso inverosimile infortunio ed è costretto anch’egli ad essere trasportato in ospedale. Per fortuna le notizie arrivate a fine gara danno, sia per Fondacaro che per Ventrice, solo una forte lussazione, rimarginabile nel giro di dieci giorni circa. La fine del primo tempo, durato oltre 70’, è una liberazione per tutti e, nella ripresa, il pallino del gioco rimane sempre nelle mani dei ragazzi di Nocera che non riescono,  però a chiudere il match. Ci deve pensare come al solito Savino a mettere al sicuro il risultato, timbrando il cartellino di una gara tutta sacrificio. Finisce, quindi, col più classico dei risultati, una partita che ha visto la Gioiese dominare ed i rizziconesi di Cambrea che ancora hanno bisogno di qualche rinforzo per affrontare un campionato duro come quello di Promozione. Tra i viola buone le prestazioni di Gregorace, Insana, Santoro, Nesci e Savino.

Partecipa alla discussione