Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

La Viola Reggio Calabria perde con lo Zero Uno Torino

La Viola Reggio Calabria perde con lo Zero Uno Torino
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Reggio cede alla capolista con un finale che non le appartiene e il match si chiude 80-59

La Viola Reggio Calabria perde con lo Zero Uno Torino

Reggio cede alla capolista con un finale che non le appartiene e il match si chiude 80-59

 

 

Un finale da dimenticare, di certo non meritevole delle reali prestazioni e delle possibilità della Viola Reggio Calabria. Una sconfitta che arriva per i nero arancio dopo una gara giocata in modo equilibrato e deciso, in cui la Viola ha indubbiamente dimostrato di saper tenere il ritmo della capolista, se non per poi cedere, nella frazione finale, ad uno stato mentale che ha impedito il rientro in gioco. La capolista lava lo smacco della sua ultima prestazione, e rivince a casa propria.

Parte con il giusto piede la Viola, trovando la giusta intensità in match che si presenta molto competitivo. 5-4 il punteggio dopo i primi 3 minuti di gioco. Rugolo dalla lunetta subendo fallo passa al sorpasso 6-5. Ma Baldi Rossi porta ancora i suoi in vantaggio 7-6. E’ il duo Piazza Ammannato a vedere la Viola guadagnare lunghezze 7-12, e Wojciechowski accorcia le istanze con una tripla portando i suoi a -2. Una schiacciata di Fontecchio da grinta ancora ai nero arancio 12-14. Un fallo chiamato a Sabbatino permette all’avversario di ottenere la parità, 14-14, punteggio che chiude la prima frazione.

Wojciechowski riporta il Torino in vantaggio18-16, ed il capitano nero arancio si fa sentire 18-19, le squadre si inseguono nel dettare il vantaggio sul punto a punto, ma i padroni di casa cominciano a guadagnare pericolose lunghezze 26-21. A – 4:28 alla fine del quarto, coach Ponticiello chiama il time out . Fabi realizza due punti ma Baldi Rossi segna ancora 29-23, Fontecchio e Fabi portano la Viola a – 2. Grandissima risposta della Viola, la panchina di casa chiama i suoi per il minuto. La risposta è di Rugolo, che segna la parità, ma dura pochissimo, Evangelisti irrompe con una tripla, seguito da Wojciechowsi, 34-29. Tutto da rifare. Per coach Ponticiello è ancora time out. Fontecchio segna due punti ma Tommasini lo ripete, 36-31. Piazza porta la Viola a – 3, ma a un secondo dalla fine, Torino chiude con 38-31.

Al rientro dagli spogliatoi, la Viola si presenta ancora concentrata. 40-33 il punteggio dopo il primo minuto di gioco, dalla lunetta Quaglia realizza due liberi, ed il capitano Caprari irrompe con una tripla 40-38. Wojciechowki e Baldi Rossi riportano ancora il Torino in ampio respiro, subito agguantato da Fabi e Piazza 45-42. Gergati da ancora vantaggio con una tripla 48-42. In una splendida forma Fabi segna da tre. 48-45. Un libero di Quaglia porta i nero arancio a- 4. Dopo un canestro avversario, coach Ponticiello a – 1:52 dalla fine, chiama time out, il punteggio è di 52-46. Parente con 2 liberi allunga pericolosamente la distanza , + 7 per i padroni di casa, che sul finale di portano a + 9 (55-46).

Da questo parziale, i nero arancio non riusciranno più a riprendersi. Con Tommasino il Torino si porta sul + 11, Wojciechowski e Tommasini sono inarrestabili, ma è la Viola a sembrare smarrita, l’avversario non sbaglia un colpo. Reggio cede alla capolista con un finale che non le appartiene, il match si chiude 80-59.

Zero Uno Torino- Viola Reggio Calabria 80-59

Parziali: 14-14, 38-31, 55-46

Zero Uno Torino: Wojciechowski 22, Baldi Rossi 14. Tommasini 11, Evangelisti 12, Gergati 9, Parente 5, Sandri 4, Conti 0, Baldasso 3, Antonietti ne

Viola Reggio Calabria: Piazza 6, Ammannato 8, Fabi 11, Fontecchio 12, Rugolo 4, Quaglia 5, Caprari 8, Sabbatino 2, Ricci 0. Germani 3,

Partecipa alla discussione