Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

L’arte dolciaria è il marchio di fabbrica di Taurianova Si terrà domani sera la terza edizione della Festa dell’Arte Pasticcera. Conclusione dell'evento in grande stile con il concerto di Eugenio Finardi

L’arte dolciaria è il marchio di fabbrica di Taurianova Si terrà domani sera la terza edizione della Festa dell’Arte Pasticcera. Conclusione dell'evento in grande stile con il concerto di Eugenio Finardi
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

di Nelly Dogali

Si terrà domani sera la terza edizione della Festa dell’Arte Pasticcera, organizzata dall’amministrazione comunale insieme all’associazione Past, pasticceri associati taurianovesi. La manifestazione, dedicata alla tradizione dolciaria taurianovese, nota per la produzione di prodotti di eccellente qualità, è ormai diventata uno degli eventi più seguiti, sia a Taurianova che nei paesi limitrofi. L’evento celebra, quindi, uno dei fiori all’occhiello della città: è l’ultima tappa di un percorso, che insieme al Festival del Torrone, è sempre più presente nella realtà taurianovese e coinvolge tutti i maestri pasticceri della città per promuovere la tradizione che unisce i loro prodotti di punta. L’assessore Raffaele Loprete, con delega agli eventi cittadini di promozione, ha così commentato: “È positivo che i maestri pasticceri facciano squadra per questo evento che insieme ai molti altri organizzati dal Comune, con l’appoggio dell’associazionismo, sono ormai parte integrante della città. Spero che andranno avanti e si radicheranno in città anche oltre questa amministrazione”. Come ogni anno, la Festa dell’Arte Pasticcera si propone, inoltre, di unire la tradizione dolciaria ad un evento musicale: per l’edizione di quest’anno sarà il concerto di Eugenio Finardi, offerto dall’amministrazione comunale, a concludere l’evento. A differenza degli scorsi anni, l’evento 2019 si terrà in piazza Macrì, piuttosto che piazza Italia, in virtù della sempre maggiore affluenza registrata negli anni precedenti.

Partecipa alla discussione