Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Le operazioni dei Carabinieri

Le operazioni dei Carabinieri
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

A Caulonia Marina, Stilo, Roccella Jonica, Fiumara, Villa San Giovanni, Melito Porto Salvo, Motta San Giovanni, Scilla, Fiumara, Reggio Calabria, Palmi e Rizziconi

Le operazioni dei Carabinieri

A Caulonia Marina, Stilo, Roccella Jonica, Fiumara, Villa San Giovanni, Melito Porto Salvo, Motta San Giovanni, Scilla, Fiumara, Reggio Calabria, Palmi e Rizziconi

 

A Caulonia Marina, D.C., 55 anni, socio della Edil Service, denunciava che ignoti, avevano imbrattato, con dello spray colorato le facciate di un complesso abitativo in costruzione.

I carabinieri della stazione di Stilo, deferivano in stato di libertà: T.R., 48 anni, per oltraggio a pubblico ufficiale.

I carabinieri della stazione di Roccella Jonica, deferivano in stato di libertà: O.A., 50 anni; O.R., 42 anni, per il reato di concorso in truffa.  

A Fiumara, L.G., 66 anni, denunciava che ignote persone, avevano incendiato autovettura Huyndai Getz di proprieta’ di I.M.G., 43 anni.

A Villa San Giovanni, i carabinieri della stazione di Villa, traevano in arresto in flagranza di reato per furto aggravato in concorso, B.G., 58 anni; D.D., 55 anni, perchè responsabili di aver asportato poco prima, all’interno del centro commerciale “La perla dello Stretto”, cartucce per stampanti e materiali vari di ricambio per personal computer per un valore complessivo di 300 euro circa, da scaffalature in esposizione negozio “Eldo”. Nel corso degli accertamenti sono stati altresì appurate ulteriori responsabilità circa precedente furto consumato stesso centro commerciale giorno 18 gennaio 2011.

A Melito Porto Salvo, R.F., 62 anni, denunciava che ignoti, erano penetrati all’interno della sua abitazione, asportando una pistola semiautomatica cal. 9×21, marca Browning. Lo stesso veniva deferito in semilibertà per aver omesso di custodire l’arma legalmente detenuta con la dovuta diligenza.

A Motta San Giovanni, frazione Lazzaro, S.S. 106 Jonica, i carabinieri della compagnia – aliquota radiomobile – di Melito, corso servizio di controllo del territorio, traeva in arresto in flagranza di reato: M.P., 20 anni; I.M., 21 anni; R.D., 20 anni. I predetti, che viaggiavano sulla citata arteria stradale in direzione Reggio Calabria a bordo autovettura Fiat Punto, venivano selezionati per un controllo alla circolazione stradale e, a seguito di perquisizione personale e veicolare, trovati in possesso di gr. 170 circa di marijuana, abilmente occultata sotto il sedile lato guida, in un involucro in cellophane.

A Scilla, ignote persone incendiavano autovettura V.W. Passat proprietà di P.G., 52 anni. Le fiamme si propagavano altresì su autovettura parcheggiata adiacenze Fiat Punto in uso a casa di riposo per anziani.

A Fiumara, frazione San Pietro, ignote persone, incendiavano autovettura Audi A4, proprietà E.E., 55 anni.

I carabinieri della stazione di Reggio-Catona davano esecuzione a provvedimento per la carcerazione a carico di: M.B., 72 anni, per espiazione pena di giorni sedici abusivismo edilizio.

A Reggio Calabria, frazione Gallico, ignoti, dopo essersi introdotti interno abitazione proprietà M.M., 61 anni, avevano perpetrato il furto di euro quattromiladuecento circa e vari oggetti in oro. Successivamente, malviventi, danneggiavano mediante incendio, parte dell’arredamento presente.  

A Palmi, D.F., 58 anni, capo area società petrolifera Api, denunciava che ignoti, introdottisi interno bar in fase di allestimento, annesso area servizio Api, asportavano un forno; due frigoriferi; un lavatoio; un bancone bar; tre vetrine esposizione tavola fredda; un dietro banco; un banco pizza; un tavolo in acciaio; due lavandini metallici; 24 plafoniere luci soffitto; sette quadri elettrici.

A Rizziconi, localita’ Badia, i carabinieri della stazione di Cittanova, unitamente personale stazione carabinieri di Rizziconi, rinvenivano interno fondo agricolo: una carabina a colpo singolo, marca sconosciuta, cal. 22 Remingtion senza matricola; due caricatori per pistola semiautomatica cal. 9; un ottica per armi da fuoco marca Pecar-Berlin mod. 4x; nr. 12 cartucce caricate a pallettoni cal. 12; nr. 58 proiettili cal. 357 magnum; due proiettili cal. 38 special; nr.88 proiettili marca G.F.L. cal. 9 Luger.

A Rizziconi, frazione Drosi, i carabinieri della stazione di Rizziconi, in esecuzione di ordine di pena detentiva in regime domiciliare, traevano in arresto M.C., 50 anni. Il predetto dovrà espiare la pena residua di mesi 6 di reclusione, poichè riconosciuto responsabile del reato di violazione dei doveri inerenti la custodia di cose sottoposte a sequestro.

redazione@approdonews.it

Partecipa alla discussione

Change privacy settings