Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

L’IIS “Gemelli Careri” di Oppido-Taurianova aderisce al percorso di legalità Il progettto è ideato dal questore Maurizio Vallone dal titolo "A-'Ndrangheta"

L’IIS “Gemelli Careri” di Oppido-Taurianova aderisce al percorso di legalità Il progettto è ideato dal questore Maurizio Vallone dal titolo "A-'Ndrangheta"
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Anche l’IIS “Gemelli Careri” di Oppido-Taurianova aderisce al percorso di legalità, ideato dal questore Maurizio Vallone, dal titolo “A-‘Ndrangheta”, dove la lettera “A” non è la versione dialettale di un articolo determinativo ma un prefisso che significa “senza”. La finalità, infatti, è proprio quella di progettare una città senza crimine partendo dai più giovani. Ed è per questo che l’iniziativa, che avrà una durata biennale, si rivolge agli studenti delle 32 scuole superiori presenti sul territorio metropolitano. Gli allievi delle quarte classi saranno i veri protagonisti: dovranno, attraverso le loro idee e le loro proposte, mettere a punto un progetto che possa fattivamente contrastare la criminalità e l’illegalità nelle loro più diverse sfumature. Nei giorni scorsi a Taurianova, nell’ufficio di presidenza dell’IIS “Gemelli Careri”, il progetto ha cominciato a prendere forma. Il dirigente scolastico, ing. Pietro Paolo Meduri e il commissario capo di Taurianova, Giuseppe Iannello (tutor del progetto) hanno stilato e presentato il calendario degli incontri alla presenza delle docenti referenti del progetto, Antonella Zuccalà (per Taurianova) e Lina Iannì (per Oppido), e di una rappresentanza di alunni composta da Aurora Mazzamati (4B Ipa) e Maria Chiara Pezzano (4A Itc) per Taurianova; Giulia Pia Callea (4A Itis) e Irene Polimeni (4A liceo scientifico) per Oppido. Si tratta di cinque incontri che si svilupperanno tra le sedi di Oppido e Taurianova, a partire dal 28 ottobre e per i prossimi quattro mesi. I temi trattati vanno dal bullismo alla violenza di genere, passando per l’integrazione, le dipendenze e la criminalità organizzata. Un progetto importante e innovativo, questo, poichè destinato non a rimanere solo sulla carta ma che ha l’ambizione e le potenzialità di cambiare il volto di un territorio e il destino dei suoi abitanti.
Di seguito il calendario degli incontri:
1. Il bullismo, reati informatici e la violenza di genere
Oppido Mamertina – 28 ottobre 2019 (ore 10).
2. La violenza di genere
Taurianova – 19 novembre 2019 (ore 10).
3. La criminalità organizzata
Oppido Mamertina -17 dicembre 2019 (ore 10).
4. Droga, alcol e ludopatia e per la sicurezza stradale e ferroviaria Taurianova – 21gennaio 2020 (ore 10).
5. La coesistenza tra diversi
Oppido Mamertina – 18 febbraio 2020 (ore 10).

Partecipa alla discussione