Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Rifiuti Taurianova, lotta ad evasori totali e riduzione Tari Il sindaco Scionti, insieme al suo vice Carmela Patrizio e all'ingegnere Steriti di Avr, rivendica i risultati del progetto: "Il nostro può diventare un modello"

Rifiuti Taurianova, lotta ad evasori totali e riduzione Tari Il sindaco Scionti, insieme al suo vice Carmela Patrizio e all'ingegnere Steriti di Avr, rivendica i risultati del progetto: "Il nostro può diventare un modello"
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

TAURIANOVA – Tante le novità che verranno introdotte nella gestione dei rifiuti in città. Nell’ambito del progetto “Differenziamo Taurianova” sono state elencate in mattinata le tante iniziative poste in essere dall’amministrazione comunale, che lavora in stretta sinergia con Avr, per offrire maggiori servizi alla cittadinanza locale. Ad illustrare i cambiamenti del servizio ci ha pensato l’ingegnere Steriti, affiancato dalla collega Pellegrino, di Avr: “Abbiamo fatto tanto, ma in questo percorso non si partiva da zero. Dal 2014, in molti Comuni calabresi, c’era un’emergenza rifiuti, gli anni tristi dei cumuli per strada. In virtù del nuovo appalto, però, grazie soprattutto alla collaborazione con i cittadini, è stato raggiunto il 67% di raccolta differenziata. Importante in tal senso è stata la creazione dell’isola ecologica cui si aggiungerà la successiva apertura del centro del Riuso”.

I cambiamenti nel sistema di raccolta differenziata porteranno al cambio dei colori dei mastelli, adeguamento previsto dalle normative europee, un sistema di raccolta informatizzata tramite chip per monitorare i fenomeni di evasione e per produrre una tariffazione puntuale, servizi migliorativi delle utenze domestiche (raccolta pile, farmaci, pannolini e pannoloni), ritiro di rifiuti ingombranti e Raee, la gestione selettiva del cartone e la raccolta degli oli vegetali esausti per le utenze non domestiche. L’obiettivo futuro di Steriti: “Vogliamo arrivare a regime e puntiamo all’80% di raccolta differenziata tra cinque anni”.

Il vicesindaco Patrizio, elogiata da Scionti nel corso della conferenza stampa per la pianificazione del lavoro sulla tematica, ha elencato le strategie che porteranno ad un miglioramento della vita cittadina con la cura del decoro urbano e la manutenzione del verde, uniti all’ampliamento del servizio di spazzamento, alla disinfestazione e alla derattizzazione, agli interventi già effettuati negli spazi esterni delle scuole cittadine. Queste le sue parole: “Partiamo da ottimi risultati, ma grazie all’impegno della giunta, dell’Avr e dei cittadini intendiamo incrementare le percentuali di raccolta dei rifiuti. Abbiamo osservato gli spazi del territorio, aspetto che ci è servito a pianificare con frequenza per mantenere standard sempre più elevati. Questo progetto continuerà a funzionare con un ulteriore livello di qualità della gente di Taurianova: negli anni contiamo di abbassare la tassa sui rifiuti”.

Il primo cittadino Scionti, in conclusione, parlando delle potenzialità dell’appalto e dell’ampliamento dei servizi, ha sciorinato i numeri raggiunti in questo biennio grazie ai quali, nella sua visione, “Taurianova può arrivare in alto”. Il sindaco, dopo aver lodato il piano della Patrizio e dell’Ufficio Tecnico, utile a rivitalizzare aree abbandonate, ha voluto replicare alla minoranza consiliare sui costi del progetto “Rifiuti”: “Abbiamo una tariffa più bassa della Tari del 5%. Il nostro bando era appetibile e in virtù della buona differenziata abbiamo avuto un ribasso dell’Avr di 180 mila euro”. Il dato più emblematico risiede comunque nella scoperta di 1082 evasori totali in materia, matassa sbrogliata che si è tradotta, grazie al recupero di 200 mila euro, in una riduzione delle tariffe. Scionti fissa il prossimo obiettivo: “Quello di Taurianova può diventare un modello”.

Partecipa alla discussione

Change privacy settings