Morte detenuto in un carcere calabrese, al via l’inchiesta | ApprodoNews
Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Morte detenuto in un carcere calabrese, al via l’inchiesta Sono due le persone indagate

Morte detenuto in un carcere calabrese, al via l’inchiesta Sono due le persone indagate
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Andrea Cavalera, in carcere dallo scorso ottobre, è morto otto giorni fa nell’ospedale di Corigliano-Rossano. L’uomo aveva 41 anni ed era di Gallipoli. È stata aperta un’inchiesta per chiarire le cause della morte improvvisa. Sono due le persone indagate. Il reato per la Procura di Castrovillari, guidata da Eugenio Facciolla, sarebbe quello di responsabilità colposa per morte o lesioni personali in ambito sanitario. Un atto che precede l’autopsia, per la quale gli indagati hanno nominato dei consulenti di parte. L’uomo, lo scorso il 12 marzo, era stato trasportato in ambulanza all’ospedale di Rossano per problemi respiratori. Riscontrata una broncopolmonite, sarebbe poi sopraggiunta una grave insufficienza respiratoria, fino al decesso. Cavalera doveva scontare un altro anno per detenzione d’arma e lesioni per l’aggressione di Luigi Fedele il 9 settembre del 2000.

Partecipa alla discussione