Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Nucera a Scopelliti: riconsiderare la decisione sulla neonatalogia di Melito

Nucera a Scopelliti: riconsiderare la decisione sulla neonatalogia di Melito
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

“Il dibattito che si è aperto sui ‘punti nascita’ degli ospedali della regione, deve necessariamente trovare nel buon senso e nel confronto che la politica impone su argomenti così delicati, un punto di mediazione”

Nucera a Scopelliti: riconsiderare la decisione sulla neonatalogia di Melito

“Il dibattito che si è aperto sui ‘punti nascita’ degli ospedali della regione, deve necessariamente trovare nel buon senso e nel confronto che la politica impone su argomenti così delicati, un punto di mediazione”

 

 

REGGIO CALABRIA-“Il dibattito che si è aperto sui ‘punti nascita’ degli ospedali della regione, deve necessariamente trovare nel buon senso e nel confronto che la politica impone su argomenti così delicati, un punto di mediazione tra l’esigenza di rispettare il Piano di rientro del deficit sanitario, e dunque, il forzato rispetto delle regole imposto dal Tavolo ‘Massicci’ e la necessità di garantire la comunità rispetto all’erogazione di un servizio che inevitabilmente ci trova tutti coinvolti per il bene e la cura della salute dei neonati”.

E’ quanto dichiara il segretario-questore del Consiglio regionale, Giovanni Nucera (Pdl) che aggiunge: “E’ strumentale attribuirsi meriti e demeriti laddove invece è necessario esprimere giudizi esclusivamente sulla base di elementi concreti ed oggettivi di valutazione”.

“Melito Porto Salvo – prosegue – è un centro strategico sull’asse viario dello Jonio e rappresenta, per l’intera comunità dell’area grecanica, (circa 40 mila persone), presidio fondamentale per la tutela della salute. Alla luce di queste considerazioni, il ‘punto nascite’ del nosocomio di Melito, assume particolare valenza sia per le effettive difficoltà orografiche, che per le attuali infrastrutture di comunicazione. Valutazioni, queste, che il Presidente Scopelliti porta bene nel cuore tanto che, se sino ad oggi non si è pronunciato in maniera definitiva, è proprio perché, la delicatezza del servizio che riguarda anche altri centri ospedalieri calabresi, impone sobrietà e saggia valutazione nella scelta. In un colloquio avuto col Presidente Scopelliti solo qualche ora dopo l’emissione del decreto di chiusura del servizio neonatale, lo stesso, infatti – sottolinea Nucera – aveva colto perfettamente la gravità della decisione, avviando ulteriormente  procedure di valutazione per salvaguardare gli esiti non favorevoli che la stessa comportava. Il Commissario per la sanità, si è sempre dimostrato aperto ai contributi di sensibilità, specie quando questi sono giunti dai consiglieri regionali. Pertanto, sono certo che, se le condizioni lo consentiranno, lo stesso commissario – conclude il segretario-questore – provvederà a riconsiderare le decisioni assunte nell’ottica di una migliore soluzione per la garanzia dei servizi sanitari”.

 

 redazione@approdonews.it

                                                                  

 

 

Partecipa alla discussione

Change privacy settings